Due anni dopo le dimissioni di Hosni Mubarak, l’Egitto è rimasto un’altra volta senza guida politica. Le pressioni dei cittadini hanno spinto l’esercito a intervenire costringendo alla deposizione il presidente islamista Mohammed Morsi. Un intervento che, sostenuto dal volere popolare, è stato definito un “golpe di velluto”. Dopo l’euforia iniziale l’Egitto deve però fare i conti con una profonda crisi istituzionale ed economica, che rischia in breve tempo di far collassare il Paese.

Ecco tutti gli approfondimenti dedicati alla crisi egiziana nello speciale di Formiche.net:

CRONACA
Golpe in Egitto, Morsi spodestato di Michele Pierri

Chi è Sisi, l’uomo forte anti Morsi. Biografia e curiosità

Egitto, il giorno del sostegno a Morsi

ECONOMIA
Egitto, scenari e rischi per gli investitori. Report di Sace

Egitto, ecco i numeri che hanno condannato Morsi. Un’analisi pubblicata sul blog dell’Istituto Bruno Leoni

Ecco perché l’Egitto rischia la bancarotta. L’allarme di Merrill Lynch di Michele Pierri

INTERVISTE
Come Obama e gli Usa vedono l’Egitto. Parla Gianni Riotta di Fabrizia Argano

Vi spiego perché quello egiziano è stato un golpe popolare (intervista a Shahira Wassef) di Rossana Miranda

ANALISI
Egitto, Turchia e Brasile, perché le piazze scalpitano di Edoardo Narduzzi

Egitto, golpe militare o popolare? L’analisi di Stratfor di Michele Pierri

Perché quella in Egitto non è una Primavera araba. L’analisi dell’Ispi di Rossana Miranda

Egitto, nascita e ascesa dei ribelli di Tamarod. L’analisi di Stratfor di Michele Pierri

BLOG
Il ruolo degli Stati Uniti in Egitto di Lodovico Festa

Il “golpe buono” dell’Egitto e i cortocircuiti della comunicazione politica di Roberto Adriani

VIDEO
Egitto nel caos, la diretta dal Cairo

Chi è Abdel Fattah Al-Sisi, il militare alla guida dell’Egitto

Condividi tramite