Sugli stadi i politici giocano al ribasso. Nessuna crescita e’ possibile con questa legge…Io non userò la legge sugli stadi che è stata varata e non la userà nessun altro». Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, boccia senza mezze misure il provvedimento sugli impianti sportivi passato all’interno della Legge di Stabilità, recentemente approvata nell’ultima riunione del AURELIO DE LAURENTIS E LILLO E GREG_resize.
«Il principio di questa legge” ha sottolineato De Laurentiis, “era di far crescere il calcio in Italia e invece questa legge sugli stadi ha tagliato le gambe alla crescita…La situazione italiana è di grande disagio, perchè non riusciamo a rifare gli stadi come accaduto in Inghilterra e sta accadendo in Germania. In Italia per questo non si riescono a fare certi fatturati e quindi non riusciamo ad essere competitivi con le altre squadre europee. Purtroppo noi stessi abbiamo un grosso problema con lo stadio e con i nostri politici che giocano al ribasso».

Condividi tramite