Una ricerca di Natixis evidenzia come, tra le "big questions" evidenziate ai consulenti, i clienti pongano l'esigenza di prodotti Sri o filantropici

Nei giorni scorsi ha suscitato interesse una ricerca su promotori e consulenti finanziari condotta da Natixis Global Asset Management a livello internazionale e italiano. Un’ampia indagine che ha coinvolto 1.800 soggetti, accendendo una luce, una volta tanto, anche su 150 operatori in Italia. Ebbene, tra i molteplici dati che hanno attirato l’attenzione delle principali case di gestione nazionali, sembra però essere stato sottovalutato un messaggio importante in termini di finanza Sri (socially responsible investing). Ossia che c’è sempre più richiesta di soluzioni di finanza sostenibile e responsabile.

Per contestualizzare in maniera corretta questo risultato, si parta dai numeri generali emersi dalla ricerca. Il 63% dei promotori e dei consulenti finanziari italiani indica una crescita del business forte o molto forte nel 2014. Bene. Ma è ancora più importante il risultato sul fatto che la domanda maggiore che i clienti pongono ai propri consulenti riguarda la propria pianificazione finanziaria in vista del pensionamento e l’accesso a prodotti che offrano un reddito stabile.

A questo punto, va ricordato che Natixis, il gruppo autore della ricerca, ha creato al proprio interno una divisione specialistica come Mirova, focalizzata esattamente sulla finanza Sri. Dunque, era lecito attendersi una certa attenzione sull’argomento. E le risultanze della ricerca hanno rivelato una sorprendente declinazione dei bisogni esposti dai clienti-investitori.

La ricerca completa, condotta a livello internazionale, riporta la top ten delle richieste degli investitori (vedi immagine). Ebbene, nelle più importanti aree di richieste sottoposte dai clienti (le coddette “big questions”) ai loro consulenti finanziari rientrano gli investimenti Sri, affiancati dalla domanda di soluzioni a carattere filantropico. Per quanto ancora alla base della classifica (con percentuali rispettivamente dell11% e del 15% delle risposte), la presenza delle due voci nella ricerca segna una piccola svolta.

Da oggi, infatti, i temi non sono più una nicchia sconosciuta e trascurabile nel mondo dei consulenti finanziari e dei loro clienti. Ma si sono guadagnati un posto tra le “big questions” che gli investitori sottopongono ai professionisti del risparmio e degli investimenti. Promotore avvisato…

 

Condividi tramite