Alessandro Criscuolo è il nuovo presidente della Corte Costituzionale. Lo ha annunciato il segretario generale della Consulta, Carlo Visconti. Eletto con 8 voti favorevoli su 14, Criscuolo è il trentanovesimo presidente della Consulta e rimarrà in carica fino al novembre del 2017. Prende il posto di Giuseppe Tesauro.

“E’ un incarico certamente gravoso, i tempi sono quelli che sono. Cercheremo tutti, nell’esercizio della collegialità di fare del nostro meglio al servizio del Paese e della società civile. Speriamo di riuscirci, noi ce la metteremo tutta”, ha commentato il neo presidente.

Criscuolo affiancherà i vicepresidenti della Corte Costituzionale, Marta Cartabia (tra i nomi usciti nel toto-Quirinale) e Giorgio Lattanzi.

Nato a Napoli il 15 luglio 1937, presidente di Sezione della Corte di Cassazione, è stato eletto alla Consulta il 28 ottobre 2008 con un’elezione al primo turno, come non succedeva da 27 anni, ed è entrato in carica l’11 novembre dello stesso anno.

Ha pubblicato molti volumi a carattere scientifico ed è stato estensore di importanti sentenze in materia di diritto di famiglia, diritto societario, fallimentare e comunitario.

Condividi tramite