Interviste, approfondimenti e analisi sull’ascesa del segretario della Lega Nord

Matteo Salvini salverà il centrodestra? E’ questa la domanda che Formiche.net si è posta all’indomani dell’exploit della Lega in Emilia Romagna.

In un polo mai così malconcio e in cerca d’autore, si staglia con forza la figura del segretario della Lega. Elettrizzato dal 20% del suo partito, Salvini lancia la sfida a Matteo Renzi ed è più attivo che mai nel forgiare la sua Lega oltre i confini padani. In settimana verrà lanciato il movimento dedicato al centro e al sud mentre nel week-end il leader leghista è volato a Lione per salire sul palco a fianco di Marine Le Pen al congresso del Front National e rafforzare così l’asse con l’estrema destra francese.

Nonostante Berlusconi gli abbia già dato la sua benedizione incoronandolo come nuovo “goleador” di centrodestra, molti dubbi restano sulla sua capacità di rappresentare il vasto fronte moderato e di poter realmente competere con il centrosinistra guidato da Renzi.

Ecco tutti gli approfondimenti dedicati al leader leghisti a cura di Formiche.net:

LE INTERVISTE
Matteo Salvini è prezioso per lo sfondamento a sinistra del centrodestra. Parla Gennaro Sangiuliano
Forza Italia cambi linea, Salvini non può essere il nostro leader. Intervista a Galeazzo Bignami
Perché non sarà Salvini il futuro leader del centrodestra. Parla il politologo Ignazi
Perché ora la sfida è tra Renzi e Salvini. Parla Claudio Borghi

I COMMENTI
Salvini cresce, Renzi gode? Di Michele Arnese

Perché Salvini non mi entusiasma come leader del centrodestra di Gennaro Malgieri

Perché il centrodestra non può essere (solo) Salvini di Lodovico Festa

Dalla destra dei no al centrodestra dei sì. Di Benedetto Ippolito

Salvini salverà il centrodestra? Di Michele Arnese

LE ANALISI
Perché si giocherà in Veneto la vera sfida tra Salvini e Renzi di Gaia Carretta

Ecco come Salvini vuole sfondare anche in Liguria di Giovanni Bucchi

Ecco chi sono tutti gli uomini della Lega filo Putin di Francesco De Palo

Il destro Matteo Salvini visto dagli intellettuali di destra di Fabrizia Argano

Ecco chi non gioisce troppo nella Lega per il successo di Matteo Salvini

Renzi, Berlusconi, Grillo e Salvini. Chi sale, chi scende e chi si sta impantanando di Edoardo Petti

I POST
La Lega da Bossi a Salvini: secessione continua di Francesco D’Onofrio
Bravo Salvini, ma meglio Tosi di Ettore Bonalberti

Condividi tramite