Il 9 dicembre si celebrava la giornata mondiale anti-corruzione. E per festeggiare in modo adeguato la Sunlight Foundation ha lanciato un nuovo strumento a favore della trasparenza del lobbying: le linee guida per facilitare la disclosure dei dati sulle lobby.

Le linee guida (che trovate QUI) Hanno due pregi, la semplicità e l’intuitività. Niente manuali di centinaia di pagine, piuttosto una serie di punti essenziali che qualsiasi governo, istituzione pubblica o ente di regolazione può usare per facilitare la conoscenza delle relazioni con imprese e gruppi di pressione. Ci sono in tutto 4 sezioni:

  1. La prima sezione riguarda le fondamenta della trasparenza del lobbying: chi si definisce lobbista e cosa è un report sul lobbying. 
  2. La seconda sezione entra nel merito: cosa bisogna rivelare all’esterno? In 4 parole: chi, come, quando e quanto.
  3. La terza sezione riguarda la diffusione: avendo le informazioni, come vanno diffuse? Si parla ovviamente di dati aperti, di frequenza di aggiornamento e modalità attraverso cui garantire la pubblicità delle informazioni
  4. La quarta – e ultima – sezione riguarda l’applicazione delle regole e il controllo del rispetto delle regole. Per cui, ad esempio, le sanzioni per chi trasgredisce e la tutela per chi aiuta la trasparenza (tra cui i whistleblowers).

 

Condividi tramite