Una nuova app che permette gestire i programmi televisivi italiani più seguiti: si chiama Tivù La Guida e dal 2015 è stata scaricata da 170.000 utenti su Google Play e Apple store, disponibile per iOS e Android. Dal 18 luglio l’app alimenterà anche il servizio tivùon!, un’applicazione disponibile sui decoder e gli iDTV di ultima generazione connessi alla rete.

La differenza tra Tivù la Guida e altre app simili è che fa parte integrante di un ecosistema di applicazioni servite da un unico “core”: una piattaforma di servizi che uniforma e centralizza tutti i palinsesti forniti dai singoli editori. Una caratteristica importante nel settore digitale perché questo sistema permette l’identificazione di ogni programma televisivo, le sinossi e i riferimenti a fonti esterne (immagini, video on demand e diretta streaming) che ne qualificano i contenuti. In questo modo gli utenti dispongono di più informazione sulla qualità dell’offerta.

I dati ricavati da Tivù la Guida sono amministrati da Content Management System che permette di l’erogazione dei contenuti di tutti gli editori su più applicazioni, attraverso le più disparate tecnologie: mobile, MHP, web, terze parti. Il progetto ha anche molta diffusione sui social network (più di 12.000 follower su Facebook e Twitter) e su Guida TV (tivu.tv). Il progetto Tivù la Guida è di Tivù s.r.l, una società partecipata da Rai, Mediaset, Telecom Italia, Associazione TV locali e Aeranti Corallo.

Condividi tramite