Il Movimento Cinque Stelle punta sulla musica esordiente per il ritrovo annuale, quest’anno organizzato a Rimini il 22, 23 e 24 settembre. Sul “Blog delle stelle” è apparsa la lista degli ospiti che si esibiranno il prossimo week end nel corso della kermesse che ha un po’ il sapore della classica Festa dell’Unità e un po’ quello del festival di Woodstock.

PARAGONE E GLI SKASSAKASTA

A dire il vero infatti di star ce ne sono ben poche. Due su tutti i volti popolari. Il primo è quello di Gianluigi Paragone, ex direttore di Rai2 (allora in quota Lega) e del quotidiano leghista La Padania, da tempo ormai accostato al Movimento 5 Stelle tanto da essere presente tra i protagonisti alla kermesse organizzata da Casaleggio a Ivrea. L’ex conduttore de La Gabbia porterà sul palco grillino la band SkassaKasta e lo spettacolo Gangbank: un racconto satirico sul mondo della finanza e delle banche, sulla disinformazione della gente comune e sulla fiducia mal riposta in istituzioni che dovrebbero difendere i nostri interessi, sulla scia del suo ultimo libro.

BAGLIONI JUNIOR

Il secondo nome – o meglio cognome – altisonante è quello di Giovanni Baglioni. E non serve aggiungere altro. Sì, è quel ragazzino – ormai cresciuto – a cui è dedicata “Avrai”. La famosissima. Nel panorama italiano, Baglioni junior è uno dei migliori strumentisti, bravissimo alla chitarra acustica. E si sa pure che il babbo non disdegna una certa simpatia per Beppe Grillo che – anni or sono, ospite nel salotto di Lilli Gruber – ha definito come “indispensabile”.

BELIA MARTIN E DAVIDE SANTACOLOMBA

La Bg Band Resident si esibirà sabato sera e sarà accompagnata da Belia Martin. Gli appassionati di musical ricordano probabilmente la cantante per la sua performance (di qualche anno fa) al Teatro Brancaccio di Roma nei panni di Deloris Van Cartier, la suora più scatenata del piccolo schermo. Sì, la protagonista di Sister Act. E infine, degno di nota anche Davide Santacolomba, “il pianista sordo” che i telespettatori hanno conosciuto già nel corso de “Le iene”. Saltacolomba è palermitano ma studia attualmente a Lugano con Anna Kravtchenko e suonerà domenica. Per chiudere in bellezza.

GLI ALTRI

Ci sarà anche Luca Maggiore, cantautore e attore teatrale di Legnano. Classe 1974, voce graffiante, riassume la sua musica nella massima: “Parlo di me a modo mio”. E i suoi brani “più famosi” si intitolano proprio “Parlo di me” e “A modo mio”.  Ancora, i Peekaboom. Una coppia composta da Angelica Lubian (cantautrice friulana) e Simona Masina (contrabbassista emiliano), insieme dopo un incontro al Teatro Duse di Bologna. Il duo, che pure ha un buon impatto live, ha avuto però meno fortuna di Benji e Fede. Per dire. Ci saranno anche gli Arancia Meccanica e Moreno Lombardi che, dopo la Festa dell’Unità di Imola, hanno scelto di presenziare pure a Rimini. Poi, Dj Mario e Neja. Così finirà il venerdì. Il sabato e la domenica ci saranno invece Vito Mischitiello e la sua band, i Couture Chic, Francesco Fiumara, Massimo Varini, i The Hangover, Luigino Pallotta & Marco Lorenzetti, Fab Box, Dj Max Vasselli. Una domanda sorge spontanea a questo punto. Ma il mainstream ha deciso di non presenziare alla festa di Grillo e compagni per non farsi etichettare come pentastellati vista la fase discendente del movimento, oppure non è stato invitato?

Condividi tramite