L'articolo di Carmine America

Il quattro ottobre scorso il Brookings Institution, uno dei think tank più influenti e dinamici di Washington, in una nota ufficiale ha annunciato la nomina a presidente del Gen. John Allen, con incarico che avrà efficacia a partire da novembre 2017.

Allen, generale a quattro stelle del corpo dei Marine, già comandante dell’International Security Assistance Force in Afghanistan e inviato speciale del governo statunitense (amministrazione Obama) nella coalizione internazionale contro lo Stato Islamico, ha ricoperto numerosi incarichi nel corso di una lunga carriera nelle forze armate americane e ottenuto riconoscimenti di prestigio per il proprio impegno a livello nazionale ed internazionale.

Allen ha già contribuito in passato alle attività del think tank e continua a farlo tuttora, in qualità di distinguished fellow nel programma di Foreign Policy del Center for 21st Century Security and Intelligence.

Sin dal 2013, anno in cui il generale è entrato a far parte del Brookings, è stato autore o coautore di pubblicazioni sull’Afghanistan, sull’Iraq, sulla lotta al terrorismo e si è occupato di sicurezza internazionale e immigrazione, politica estera e difesa. Ha partecipato, inoltre, a forum sulla sicurezza nella ragione dell’Asia nordorientale, sulle relazioni Usa-Cina, sulle relazioni degli Stati Uniti con i Paesi del Golfo, sul partenariato USA-Israele e sulle strategie USA in tema di politica militare.

La scelta di porre alla presidenza dell’istituto una personalità così autorevole del mondo militare conferma la volontà del board di concentrare maggiori sforzi ed energie verso l’universo della sicurezza internazionale, degli affari militari e della politica estera.

Questa lettura è confermata dalle parole di John L. Thornton, chair del Board of Trustees del Brookings, il quale ha dichiarato: “We are thrilled to welcome John Allen into his new role as the president of the Brookings Institution. Allen is one of the finest military leaders and strategists of his generation, and during his time at Brookings he has demonstrated a strong commitment to the Institution’s standards of quality, independence, and impact. We know that his proven leadership, integrity, and academic rigor will continue to propel Brookings as the premier source of policy solutions for challenges facing society at the local, national, and global level”.

Il focus sul tema della sicurezza e degli affari internazionali sarà senza dubbio un punto di forza della nuova presidenza e consentirà di implementare e potenziare le relazioni con i think tank del vecchio continente, a partire dall’Italia. Il gen. Allen, infatti, conosce bene il nostro Paese e il lavoro portato avanti dalle istituzioni di prestigio che si occupano di relazioni tra Italia e Stati Uniti. Le visite istituzionali e i frequenti contatti degli ultimi anni rappresentano un presupposto essenziale per alimentare e rafforzare le collaborazioni con uno dei think tank più dinamici e attivi a Washington.

Condividi tramite