8 marzo, la rivoluzione femminile nel mondo del marketing. Il video

Non c’è dubbio: il marketing è rosa. A differenza di una decina di anni fa, oggi le donne sono in grado di distinguersi per il loro ruolo decisionale, capacità organizzativa, sguardo d’insieme e lungimirante, ricoprendo ruoli dirigenziali ai vertici di grandi gruppi societari. Diamo voce ad alcune di loro, in occasione della festa dell’8 marzo.

Per Martina Valerio, responsabile comunicazione digitale StandOut: “l’essere donna mi ha aiutata, grazie alla nostra sensibilità ad entrare in maggiore empatia con i follower, le persone virtuali. È sicuramente un valore aggiunto che tutte noi donne che lavoriamo nel digital possiamo utilizzare e sfruttare a nostro vantaggio”.

Valentina Righetti, responsabile marketing e comunicazione del gruppo Fit & Go: “Oggi ho un team di cinque ragazze, donne, che ho scelto per la nostra attitudine e il nostro orientamento all’obiettivo che ci contraddistingue e perché credo che in un team di donne si crei una certa empatia che difficilmente si può instaurare in altro modo”.

Invece, Francesca Bandelli, marketing e innovation director Birra Peroni, ritiene “opportuno che tutte le donne si sostengano a vicenda, cosa che a volte non avviene. Affinché il successo sia donna, bisogna essere unite e un team”.

Video Askanews – riproduzione riservata

ultima modifica: 2019-03-06T10:13:18+00:00 da Redazione