La società partecipa per la prima volta a Great Place to Work e si aggiudica il settimo posto nella classifica dei Best workplaces 2019 in Italia

Sorgenia partecipa per la prima volta a Great Place to Work e si aggiudica il settimo posto nella classifica dei Best workplaces 2019 in Italia, nella categoria di aziende tra 150 e 499 dipendenti. Il premio attribuisce alla società energetica italiana, leader nel mercato libero, la qualifica di Best Workplace, una delle migliori aziende per cui lavorare in Italia.

“Siamo orgogliosi di questo risultato che premia il nostro impegno per garantire un ambiente di lavoro nel quale rispetto, fiducia, entusiasmo e innovazione rappresentano elementi identitari”, ha spiegato il ceo di Sorgenia, Gianfilippo Mancini. “Siamo una società giovane e dinamica, per noi l’attenzione alle persone è un elemento essenziale. Ottenere il riconoscimento da Great Place to Work ci conferma di avere imboccato la strada giusta, avendo messo al centro le persone, la loro energia e la passione che mettono in ciò che fanno”. Sorgenia è stata premiata per l’attenzione alla crescita e allo sviluppo dei propri talenti: grazie a una serie di strumenti e programmi, l’azienda guidata da Mancini aiuta i dipendenti a scoprire e sviluppare le proprie potenzialità e a gestire la propria carriera in un’ottica di continuo miglioramento.

Nel dettaglio, gli ambiti in cui Sorgenia si è distinta sono stati tre: l’area Inspiring per l’originalità di alcune attività promosse dall’azienda, come la progettazione della nuova sede che ha coinvolto tutti i dipendenti e il progetto delle colazioni digitali che ha dato voce a personalità capaci di interpretare con successo il valore dell’innovazione. A seguire l’area Developing per la formazione inter-funzionale di colleghi appartenenti ad aree differenti; e, da ultima, l’area Volunteering per il progetto di solidarietà #makeitabetterplace. Con questo progetto i dipendenti hanno devoluto in beneficenza la somma risparmiata sulle nuove forniture attivate dai propri amici, cifra che è stata poi raddoppiata dall’azienda stessa.

Condividi tramite