Viabilità e mobilità regionale. Ecco il primo Tg per i non udenti firmato Astral Infomobilità

Viabilità e mobilità regionale. Ecco il primo Tg per i non udenti firmato Astral Infomobilità
Vicinanza al cittadino e inserimento nel lavoro. La società partecipata della Regione Lazio ha dato vita al primo telegiornale sulla viabilità e mobilità regionale esclusivamente dedicato ai non udenti, promosso dalla Regione Lazio e in collaborazione con l’Istituto Statale di Istruzione specializzata per sordi A. Magarotto di Roma

Da una parte Roma, la capitale, che ha ottenuto, per evitare la crisi di liquidità che la avrebbe travolta entro il 2022, l’aiuto da parte dello Stato che si prenderà carico del suo debito, come annunciato ieri dalla sindaca Virginia Raggi e dal viceministro Laura Castelli.

Dall’altra la Regione Lazio, presieduta dal neo eletto segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti, che registra risultati positivi a un anno dall’ultima elezione della legislatura regionale, tanto da far proporre un “modello Lazio” in scala nazionale.

E proprio a livello locale-regionale, l’impegno passa anche attraverso la mobilità e la viabilità. L’Astral, azienda al 100% della Regione Lazio, nata per svolgere le competenze trasferite dallo Stato alla regione in materia di viabilità, negli ultimi anni sta lanciando campagne di sicurezza ed educazione stradale, oltre che ambientale (abbandono dei rifiuti e prevenzione incendi), soprattutto da quando ha preso in carico l’infomobilità regionale. Tra canali social (Facebook, Twitter, YouTube) e televisione, le notizie in tempo reale delle strade del Lazio vengono mandate in onda sempre aggiornate con un servizio che inizia alle 6:45 e termina alle 20:30.

In quest’ottica di innovazione e vicinanza al cittadino è stato concepito dalla società il primo telegiornale sulla viabilità e mobilità regionale esclusivamente dedicato ai non udenti, promosso dalla Regione Lazio e in collaborazione con l’Istituto Statale di Istruzione specializzata per sordi A. Magarotto di Roma.

Due edizioni settimanali tradotte dagli studenti nella Lingua dei Segni (Lis), il nuovo Tg permetterà di aiutare negli spostamenti questo tipo di utenti.

Il Tg è stato presentato da Mauro Alessandri, assessore ai Lavori pubblici e tutela del territorio, mobilità della Regione Lazio, Antonio Mallamo, amministratore Unico di Astral spa e Isabella Pinto, preside dell’Istituto A. Magarotto, che hanno voluto specificare l’opportunità di acquisire competenze professionali, utili anche a un futuro inserimento nel mondo del lavoro. Gli studenti saranno affiancati infatti da tutor scolastici e di Astral Infomobilità e da interpreti, che li supporteranno in tutte le fasi di realizzazione del progetto. Il Tg è disponibile sia sul sito internet e i profili social di Astral Infomobilità sia per le televisioni che ne faranno richiesta, ai fini della trasmissione.

“Plaudo alla nuova iniziativa di Astral Infomobilità di realizzare un telegiornale sulla viabilità e mobilità regionale esclusivamente dedicato ai non udenti”. Così in una nota Rodolfo Lena, presidente della Commissione Affari costituzionali della Regione Lazio. “Dalla scorsa legislatura – continua Lena – seguo le tematiche relative all’insegnamento e alla diffusione della lingua dei segni, nonché alla formazione degli operatori. Pertanto apprendo con piacere che l’Astral, tramite questo Tg, darà a degli studenti la possibilità di acquisire specifiche competenze professionali da spendere poi per l’inserimento nel mondo del lavoro. Un progetto, dunque, di grande valenza sociale che dà lustro alla nostra Regione e che ne interpreta a pieno le politiche sociali, sempre orientate verso l’inclusione e la tutela delle fasce di popolazione più fragili e le giovani generazioni” conclude Lena.

ultima modifica: 2019-04-06T09:37:44+00:00 da Silvia Bosco

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: