Tutte le novità dell’edizione 2019 della startup competition DigithOn

Tutte le novità dell’edizione 2019 della startup competition DigithOn
Tra le novità della nuova edizione in programma dal 5 all’8 settembre 2019 - ha anticipato il fondatore di DigithON, Francesco Boccia - ci sarà l'approfondimento della sperimentazione con voto su blockchain, già iniziata da qualche mese

Tutto pronto per DigithON, l’evento che riunisce ogni anno 100 startupper digitali che hanno l’occasione di presentare il proprio progetto ad una platea di grandi investitori nazionali e internazionali, funzionari e dirigenti di istituzioni finanziarie e multinazionali, banche, fondi di investimento, analisti, venture capitalist e piccole e medie imprese; un meccanismo che prova a superare il complesso iter di selezione per l’accesso al finanziamento, poiché i progetti vengono valutati direttamente dai comitati di investimento.

L’EDIZIONE 2019

L’edizione 2019, la quarta, si aprirà con la presentazione della call for ideas, dal 15 aprile al 31 maggio, dedicata alla selezione delle 100 startup che parteciperanno alla maratona di idee digitali in programma in Puglia, in Terra D’Ofanto, dal 5 all’8 settembre 2019.
Oltre alla startup competion, core event della manifestazione, DigithON è caratterizzata anche da incontri, eventi e confronti con i protagonisti del mondo delle imprese e delle istituzioni sui più diversi temi che coinvolgono il digitale.
A lanciare la call dedicata agli innovatori digitali, presentando il calendario di questa edizione, sono stati Francesco Boccia, fondatore e presidente onorario dell’associazione DigithON, Letizia D’Amato, presidente DigithON, Sergio Fontana, presidente della Zona BAT di Confindustria Bari e BAT, il rettore del Politecnico di Bari, Eugenio Di Sciascio, e il rettore dell’Università degli Studi di Bari, Antonio Uricchio.

LE ALTRE INIZIATIVE

Confermata anche per quest’anno la partnership con Aulab Hackademy, primi vincitori di DigithON, con il progetto “A scuola di startup”. Anche i ragazzi delle scuole secondarie che hanno aderito all’iniziativa avranno così la possibilità di presentare i progetti selezionati all’interno della maratona.
In occasione dell’apertura della call ha iniziato ad animarsi anche l’Inventor Lab DigithON, in collaborazione con Myntelligence e RDS.

IL COMMENTO DI BOCCIA

“L’Inventor Lab – ha raccontato il fondatore di DigithON Francesco Boccia – nasce come un luogo di contaminazione e di confronto tra sviluppatori della crescente comunità di DigithON, con l’obiettivo di diffondere e supportare la cultura digitale: co-working, workshop sul mondo digitale, mentorship per startup in early stage, incontri con investitori, attività di formazione. L’Inventor Lab sarà una struttura operativa, aperta tutto l’anno. DigithON è diventata ormai una comunità digitale, attorno a cui gravitano oltre 450 start up e il nostro obiettivo resta quello di alimentare questo ecosistema che si sta ampliando sempre di più attorno a DigithON con attività diversificate. Il nostro cammino continua e questi ragazzi, al tempo della società digitale, sono il nostro oro. Un giorno saremo la Silicon Valley d’Europa”.
Tra le novità di questa edizione, ha poi aggiunto Boccia, “ci sarà l’approfondimento della sperimentazione con voto su blockchain che abbiamo già iniziato da qualche mese, è ancora in versione embrionale ma è in continua evoluzione e a DigithON trarremo le prime valutazioni”.

COME PARTECIPARE

Anche quest’anno, dichiarano gli organizzatori, per partecipare a DigithON è sufficiente registrarsi in modo gratuito al portale digithon.it. Qui ogni utente può inserire tutti i dettagli della propria startup: dalla descrizione al pitch video, dalle slide a metriche di valutazione più tecniche quali stato dell’idea, numero di dipendenti e fatturato. Come in un social network, ogni iscritto può inoltre pubblicare i propri aggiornamenti per informare i potenziali investitori delle nuove milestone raggiunte.

GLI OBIETTIVI

Grazie all’analisi dei dati, sul portale è possibile visualizzare in una dashboard interattiva la fotografia istantanea dello stato delle startup in Italia che al momento, si spiega, “evidenzia come il Sud non ha ancora un numero di acceleratori e incubatori sufficiente a far crescere un ecosistema digitale che abbia tutti i numeri per diventare grande”. L’associazione DigithON, con la maratona annuale e la nuova piattaforma, “mira a colmare questo gap con strumenti efficaci, divulgando la cultura dell’impresa ai tempi del digitale”, oltre che costituire “un trampolino di lancio di progetti digitali nuovi e innovativi, avvicinando la comunità finanziaria a quella delle startup”.

ultima modifica: 2019-04-13T11:49:34+00:00 da Federica De Vincentis

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: