Lo sviluppo sostenibile all’ordine del giorno del Comitato Regioni UE

Lo sviluppo sostenibile all’ordine del giorno del Comitato Regioni UE

Si è svolta oggi Bruxelles la prima giornata della 135° sessione plenaria del Comitato delle Regioni. La riunione odierna è stata dedicata al dibattito sulla localizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile, domani sarà invece affrontato il tema del ruolo delle Regioni dell’Unione Europea nella governance multilivello dei cambiamenti climatici e della transizione energetica.

La giornata è stata molto intensa per via delle prossime dimissioni dell’attuale commissaria Ue alla politica regionale, Corina Cretu, che dal 2 luglio diventerà parlamentare europea.

Il presidente del Comitato europeo delle Regioni, Karl-Heinz Lambertz, come riportato dall’Agenzia ANSA, ha commentato le prossime dimissioni del Commissario Cretu, che potrebbe non essere sostituita prima di novembre, quando dovrebbe cominciare il mandato del nuovo esecutivo europeo. “In questa fase transitoria – ha dichiarato all’ANSA Lambertz – il tema del prossimo bilancio Ue (2021-2027, ndr) è più importante delle persone perché è fondamentale per il futuro della politica di coesione definire a quanto ammonterà. Ho un solo desiderio: che l’insediamento della nuova Commissione avvenga nei tempi stabiliti. Se durerà troppo tempo avremo dei problemi” ha continuato Lambertz, che dice di attendersi “molto” dal successore di Cretu, perché “c’è davvero bisogno di un commissario che creda nell’importanza della politica regionale”. Tuttavia, ha sottolineato ancora, “per il CdR la politica regionale è molto importante ma non è il nostro solo centro d’interesse. Crediamo di avere qualcosa da dire su tutto perché non c’è niente in politica che non riguardi i cittadini e il livello di governo che è a loro più vicino”.

Nel corso della giornata, il Vice Presidente della Regione siciliana ed assessore all’Economia, Gaetano Armao è stato designato “ambasciatore europeo del Covenant of Majors” per le Isole europee. Lo ha stabilito oggi, a Bruxelles, la riunione del gruppo degli ambasciatori del Comitato europeo delle regioni dell’Ue (CoR) chiamati a promuovere il Patto dei sindaci nell’Unione.

Il Vicepresidente della Regione siciliana avrà il compito di promuovere l’attuazione del pacchetto per il clima e l’energia 2030, nonché la Strategia Ue per l’adattamento al cambiamento climatico nelle isole europee (programma “Clean energy for the Island”).

Sono 43 i membri del Comitato (di cui 6 italiani) che avranno il compito di promuovere in Europa il Patto dei sindaci per il clima e l’energia dell’Ue, che riunisce i governi territoriali impegnati a realizzare gli obiettivi comunitari in materia di energia sostenibile e clima, sviluppare un Piano d’Azione, ridurre le emissioni di CO2 di almeno il 40% entro il 2030 e aumentare la resilienza ai cambiamenti climatici.

Armao, è stato chiamato a questo nuovo impegno in quanto presidente dell’Intergruppo sull’insularità del Comitato europeo, ove é anche vicepresidente del gruppo Ppe. Al Comitato Ue sarà anche il relatore del parere sulla politica ambientale delle comunità insulari.

ultima modifica: 2019-06-26T20:13:36+00:00 da Carmelo Cutuli