#Cambiagesto. Stop ai mozziconi sulle spiagge per salvare il pianeta

#Cambiagesto. Stop ai mozziconi sulle spiagge per salvare il pianeta
Nasce per questo la campagna #CAMBIAGESTO, che sviluppata con il patrocinio del Comune di Palermo e promossa da Philip Morris Italia in partnership con E.R.I.C.A e con PUSH punta a sensibilizzare al rispetto dell’ambiente attraverso i piccoli gesti quotidiani

Capaci di produrre fino a 4mila sostanze chimiche diverse e di liberare nell’ambiente un quantitativo incalcolabile di acetato di cellulosa, i 60 miliardi (al giorno!) di mozziconi di sigarette sono i rifiuti più numerosi al mondo, oltre che fra i meno smaltibili. E mentre cerchiamo di abolire la plastica e di aumentare il riciclo, di diminuire l’utilizzo di mezzi privati in favore di quelli pubblici e di consumare prodotti a chilometro zero, non ci accorgiamo che un piccolo gesto, come quello di non gettare il mozzicone della sigaretta per terra, potrebbe aiutare il pianeta.

Nasce per questo la campagna #CAMBIAGESTO, che sviluppata con il patrocinio del Comune di Palermo e promossa da Philip Morris Italia in partnership con E.R.I.C.A (società cooperativa leader nella comunicazione e progettazione ambientale in Italia), e con PUSH (laboratorio nato a Palermo per l’innovazione sociale e la sostenibilità in ambito urbano), punta a sensibilizzare al rispetto dell’ambiente attraverso piccoli gesti quotidiani.

Il peso dei mozziconi di sigaretta dispersi ogni anno nell’ambiente in tutto il mondo corrisponde infatti a 800mila tonnellate e, sebbene si tratti di piccoli rifiuti, se non correttamente gestiti possono inquinare l’ecosistema sia marino che terrestre. In un contesto in cui si stanno cercando – e attuando – macrosoluzioni per innescare un’inversione di tendenza in fatto di inquinamento globale, risulta di grande importanza informare i cittadini in merito alle piccole soluzioni che possono essere adottare per dare supporto a una causa che, chi più chi meno, è condivisa da tutta la popolazione. Il concept della campagna fa infatti leva sul senso di responsabilità individuale, incoraggiando l’adozione di comportamenti virtuosi, etici e sostenibili per l’ambiente e invitando il pubblico a uscire dall’automatismo di un gesto percepito come innocuo, ma che ha enormi conseguenze.

Oltre alle installazioni site specific lungo il lungomare di Mondello e nei lidi coinvolti, il corretto smaltimento dei mozziconi sarà reso possibile dalla distribuzione di oltre 8mila posacenere tascabili e dall’applicazione di 10 grandi raccoglitori sul lungomare in cui il pubblico sarà invitato a gettare i mozziconi raccolti.

“Contribuire alla soluzione di un problema complesso come quello dei mozziconi di sigaretta è uno dei molti elementi con cui affrontiamo la nostra strategia di sviluppo sostenibile”, ha commentato Gianluca Bellavista, direttore relazioni esterne di Philip Morris Italia. “Si tratta purtroppo di un problema diffuso che necessita di una soluzione concreta ed efficace – ha aggiunto – con un impegno da parte di tutti gli attori sociali coinvolti”

“Se davvero vogliamo salvare il futuro della nostra specie – ha convenuto Salvatore Di Dio, presidente di PUSH – è necessario un radicale cambiamento dei nostri modelli di consumo, dei nostri stili di vita e, in piccolo, di tutte le nostre cattive abitudini. Che si tratti di scegliere come muoversi in città, quanta energia consumare o come disfarsi di un mozzicone, dobbiamo riuscire a costruire stimoli, motivazioni e opportunità per rivedere i nostri comportamenti con occhi nuovi e quindi migliorarli”.

Grazie alla partnership tecnica con E.R.I.C.A. sarà inoltre possibile monitorare l’andamento della campagna, sia sul piano tecnico, individuando la quantità di mozziconi che verranno recuperati e quindi non abbandonati in spiaggia, sia monitorando la percezione della campagna stessa da parte dei fumatori che saranno in spiaggia.

ultima modifica: 2019-07-30T17:29:58+00:00 da Alessandra Micelli