Vaccino Covid. Ecco la strategia della Commissione europea

Il vaccino anti Covid-19 ancora non c’è, ma la Commissione europea gioca d’anticipo. E prepara un piano di distribuzione che garantisca ai cittadini di accedervi per tempo, e in larga scala, quando e qualora venisse trovato. Con un target piuttosto ampio, pari al 40% della popolazione

Lombardia e vaccini Made in China. Le colpe dell'Italia (e di Bruxelles)

La Lombardia ricorre al Made in China per i vaccini antinfluenzali. Ma L’Italia, fino a qualche anno fa, ne produceva oltre un miliardo. “Bisogna ripensare la logica delle forniture essenziali e strategiche per la salute del Paese”, avverte Fabrizio Landi, presidente Fondazione TLS. Che dice basta “a gare al massimo ribasso” e invita a riportare sul territorio “impianti produttivi di comparti strategici come quello dei vaccini e della sanità”

La prevenzione ai tempi del Covid-19. Il caso dell'oculistica

Nasce il progetto “Incontriamo l’oculista”, targato Fondazione Salmoiraghi & Viganò e Società oftalmologica italiana per riportare l’attenzione sulle patologie oftalmologiche. “Entro il 2028 il numero di persone che vivranno il dramma della perdita della vista raddoppierà”, allerta Matteo Piovella, presidente della Società oftalmologica italiana

Ristoranti, bar e musica danzante? Folle senza mascherina. Parla Ricciardi

“Dobbiamo evitare un nuovo lockdown”, dice a Formiche.net Walter Ricciardi. Per farlo, bisogna rafforzare “prevenzione, tracciamento e diagnostica”. Bene download app Immuni, ma bisogna fare di più. “Se tutti la usassimo i focolai di infezione potrebbero essere prevenuti”. Juve-Napoli? “Comportamento Asl ineccepibile”. Ma ammonisce le Regioni: “Devono accelerare”

Come cambia (e come dovrebbe cambiare) la sanità. Parla l'oncologo Filippo de Braud

Pianificazione a medio termine, dinamicità dei processi, maggiori investimenti in ricerca, personale e infrastrutture. Questa la ricetta per una sanità in salute di Filippo de Braud, direttore di Oncologia medica dell’Istituto nazionale tumori Milano. Gli investimenti non sono costi: “Determinano sempre un ritorno economico”. Tagliare la spesa farmaceutica? “Non ci si rende conto che la cattiva gestione amministrativa costa molto più dei farmaci”

Nobel medicina ed epatite C. Premiata la scoperta che ha cambiato la storia

Premiati Michael Houghton (Università di Alberta), Harvey J. Alter (Istituto di sanità del Maryland) e Charles M. Rice (Rockefeller University). Negli anni Ottanta hanno isolato il virus HCV responsabile dell’epatite C, consentendo per la prima volta lo sviluppo di una terapia. “Vedere così tante persone guarite è sbalorditivo”, ha commentato Harvey J. Alter

Da Trump a Berlusconi, perché avanza la cura monoclonale contro il Covid. Parla Landi

“Donald Trump sta usando i farmaci di punta disponibili negli Usa. Personalmente non ci vedo nulla di sbagliato”, commenta Fabrizio Landi, presidente Fondazione TLS, fra le due società italiane che stanno sviluppando una cura per il Covid basata sui monoclonali. Perché non ha scelto il plasma? “Una polemica sterile. L’Fda non l’ha mai autorizzato”

Perché la sanità europea passa dall'Italia. Parla Lorefice (M5S)

Più investimenti e meno tagli, cooperazione e strategia comune fra Paesi Ue, sanità digitale, ma anche incremento delle reti territoriali, valorizzazione della ricerca e lotta agli sprechi. Questa la ricetta della presidente della commissione Affari sociali della Camera Marialucia Lorefice per la ripresa della sanità post-Covid. E rilancia Roma come sede dell’agenzia Ue per la ricerca biomedica

Non solo Covid, il rischio di nuovi patogeni e le misure per fermarli. Scrive Landi

Se l’umanità non vuole soccombere a nuove crisi pandemiche per via del rischio di sempre nuovi patogeni e dell’antibiotico-resistenza, le malattie patogeniche devono tornare fra i primi obiettivi della ricerca e sviluppo. La riflessione di Fabrizio Landi, presidente Fondazione Toscana Life Sciences