Italia sempre più anti-industriale? L’allarme del FT

Italia sempre più anti-industriale? L’allarme del FT
Il tira e molla su Atlantia nella partita Alitalia ha dimostrato una progressiva ingerenza della politica nell'industria. Il che per le imprese è un problema

L’Europa è preoccupata per l’Italia refrattaria agli investimenti. Questa mattina un’analisi del Finacial Times, ha messo in luce le contraddizioni industriali del salvataggio Alitalia. Il quotidiano inglese punta il dito contro l’asse governo-Atlantia. Prima, secondo il FT la società dei Benetton è stata messa sotto pressione dallo stesso esecutivo, poi lo stesso governo sta premendo per un suo ingresso nella compagnia.

L’ALLARME DEL FT

Questo, secondo il FT, è un cattivo segnale per le imprese che vogliono investire nel nostro Paese. In particolare la testata britannica registra un alto livello di ostilità verso le imprese, preoccupate di un’eccessiva ingombranza della politica nell’economia e nelle partite industriali. Il Financial Times cita l’esempio del presidente di Assolombarda, Carlo Bonomi, che pochi mesi aveva lanciato l’allarme sul sentimento anti-industriale dell’esecutivo gialloverde.

I GRANDI ADDII

Molte aziende in Italia, rileva il FT, stanno valutando lo spostamento della sede, come Essilor-Luxottica, Ferrero ed Fca, che già lo ha fatto da molto tempo. Gli stessi Benetton, si legge nell’analisi del quotidiano finanziario inglese, starebbero cercando l’escamotage per sfuggire a questa fortissima ingerenza della politica. In altre parole, è il pensiero degli industriali italiani secondo il Financial, servirebbe un po’ meno politica dentro l’industria. Il rischio è un progressivo blocco dei grandi investimenti di cui il Paese ha bisogno.

 

ultima modifica: 2019-07-11T10:33:21+00:00 da Rino Moretti

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: