Brexit, il Parlamento chiude fra caos e polemiche. Il video

Caos e polemiche nel giorno in cui il Parlamento britannico chiude fino al prossimo 14 ottobre. Mentre alla Camera dei Comuni si sono levate grida di contestazione dell’opposizione, la Camera dei Lord era semi-deserta perché laburisti liberaldemocratici hanno abbandonato i loro scranni boicottando la cerimonia. Molto critiche le parole di John Bercow, lo speaker della Camera dei Comuni, che ha anche annunciato le sue dimissioni e si è fatto portavoce del dissenso contro la decisione del premier Johnson di allungare la sospensione per forzare la mano su un’uscita dall’Unione europea senza accordo. “Io farò la mia parte. Ma non è una proroga normale. Non è tipico o standard, è una delle pause più lunghe da decenni e rappresenta, non solo per un gran numero di persone, un decreto esecutivo”. Intanto, Boris Johnson, prima della chiusura, ha incassato il secondo no dalla Camera dei Comuni sulle elezioni anticipate. Tra gli ultimi atti approvati anche la richiesta di consegnare al parlamento le chat riservate di Downing Street relative al progetto e alla decisione di sospendere il Parlamento.

Video: Askanews – riproduzione riservata

 

ultima modifica: 2019-09-10T15:45:16+00:00 da Redazione