Itasec20, ospiti e temi della quarta conferenza nazionale sulla sicurezza informatica

Itasec20, ospiti e temi della quarta conferenza nazionale sulla sicurezza informatica
Da domani la città di Ancona ospiterà Itasec20, la quarta conferenza nazionale sulla sicurezza informatica. Ecco tutti i dettagli

Dal 4 al 7 febbraio la città di Ancona ospiterà Itasec20, la quarta conferenza nazionale sulla sicurezza informatica. Organizzata dal Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del Cini, in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche e l’Università degli studi di Camerino, la conferenza si svolgerà nelle sale dell’Univpm e avrà l’obiettivo di riunire ricercatori e professionisti provenienti dal mondo accademico, industriale e governativo per discutere le sfide emergenti e i bisogni consolidati nel campo della cybersecurity. Il programma, denso di appuntamenti, prevede diverse sessioni scientifiche e divulgative che affronteranno i più ampi e attuali temi della sicurezza informatica.

Di cosa si parlerà? Dalla Blockchain nazionale allo sviluppo dell’Intelligenza artificiale, troveranno ampio spazio argomenti quali l’innovativo perimetro nazionale per la sicurezza cibernetica del Paese, la Golden Power e il contrasto alle minacce estere. Inoltre, con particolare attenzione da quest’anno, ItasecC20 ha previsto dei percorsi specifici su diplomazia cibernetica, ruolo della politica nel cyberspazio e disparità di genere nel mondo informatico: temi sempre più attuali nello scenario globale e inevitabilmente centrali su quello nazionale.

Al filone principale, di carattere multidisciplinare, dedicato alla scienza e tecnologia della sicurezza informatica, si affiancano workshop e tutorial riservati agli specifici aspetti economici, politici e legali della cybersecurity. Più nel dettaglio, l’intera giornata del 4 febbraio inoltre offrirà un percorso dedicato ai giornalisti: una giornata intera per acquisire strumenti pratici per la protezione delle fonti e delle telecomunicazioni e per approfondire significati e contenuti legati al mondo della cybersecurity, dell’intelligenza artificiale, dei big data e delle startup.

L’evento sarà anche occasione per premiare la squadra di esperti di sicurezza informatica che maggiormente si è distinta durante l’ultima edizione di CyberChallenge.it e che rappresenterà l’Italia ai Campionati Europei di Cybersecurity nel 2020. La conferenza inizierà il 4 febbraio con una giornata interamente dedicata ai workshop e ai corsi di aggiornamento professionale, tra cui un filone specifico per i giornalisti, accreditabile tramite piattaforma Sigef. In serata l’esperto di crittografia e ricercatore di Google, Martin Abadi, terrà una lectio nel suggestivo scenario della Mole Vanvitelliana su privacy e sicurezza nei processi di machine learning.

Durante l’apertura ufficiale dei lavori, il 5 mattina nell’Università Politecnica delle Marche, interverranno il direttore del Laboratorio Nazionale Cybersecurity del Cini, Paolo Prinetto, il presidente del Cini, Ernesto Damiani, il rettore dell’Univpm, Gianluca Gregori, e il rettore dell’Università di Camerino, Claudio Pettinari.

Per discutere di geopolitica, protezione del sistema-Paese e cyber diplomacy interverranno il vice direttore vicario del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza della Repubblica (Dis), Bruno Valensise, e il Sottosegretario agli Affari Esteri e la Cooperazione, Manlio Di Stefano. Sul piano politico del dominio digitale interverranno invece il segretario della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera dei Deputati, Vincenza Bruno Bossio insieme a Davide Zanichelli, membro della VI Commissione Finanze. Il 7 febbraio il vice direttore generale del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza (Dis), Roberto Baldoni, descriverà l’evoluzione dell’architettura nazionale in materia di cybersecurity e premierà i giovani  talenti del TeamItaly.

ultima modifica: 2020-02-03T18:11:41+00:00 da Rino Moretti

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: