Cagliari ospiterà il “Sardegna Open 2020”. Il World Padel Tour sbarca in Italia

Cagliari ospiterà il “Sardegna Open 2020”. Il World Padel Tour sbarca in Italia

La ripartenza dello sport passa anche attraverso l’organizzazione di eventi outdoor, nel rispetto di tutti i dispositivi di sicurezza e tutela sanitaria. La tendenza del momento è trasformare le manifestazioni sportive in “palestre a cielo aperto”, per spettacolizzare i format e, soprattutto, per consentire il regolare svolgimento dei calendari ufficiali.

Sud Italia e isole, grazie al clima temperato presente per buona parte dell’anno, si stanno trasformando in luoghi ideali per ospitare grandi kermesse di sport.

Un esempio vincente arriva dalla Sardegna, pronta, tra poche settimane, ad accogliere i più forti giocatori del circuito internazionale di padel.

Il World Padel Tour (massima espressione di questo sport), sbarca, per la prima volta in Italia, dal 6 al 13 settembre 2020 nel cuore di Cagliari. L’evento, ideato da Nsa group, in collaborazione con la Regione Sardegna, vede il supporto tecnico-organizzativo della Federazione internazionale di padel e della Federtennis (rispettivamente sotto la guida di Luigi Carraro e Angelo Binaghi).

A settembre il capoluogo della Sardegna ospiterà il primo torneo tricolore (maschile e femminile), denominato “Sardegna Open 2020”. Sarà, tra l’altro, uno degli eventi della stagione estiva 2020 promossi dalla regione per rilanciare, sul mercato internazionale, l’immagine di isola sicura (in tempi di Covid-19).

Sky e Super Tennis hanno già sposato il progetto e seguiranno tutte le fasi del torneo, fornendo una copertura completa con immagini in diretta e approfondimenti. Il circuito WPT si sviluppa 11 mesi, con tappe in programma in Spagna (attualmente mercato di riferimento), ma anche in Argentina, Brasile, Messico, Francia, Belgio, Inghilterra e Svezia.

“Crediamo nello sport come strumento di promozione anche turistica della nostra terra e come mezzo di diffusione dei valori più autentici. Il Sardegna Open, nel contesto internazionale del World Padel Tour, rappresenta un evento a livello mondiale attraverso il quale vogliamo affidare un messaggio di accessibilità e sicurezza per chi sceglie di visitare l’isola. La Sardegna si presta come scenario ideale a ospitare i grandi eventi sportivi e la scelta di sostenere questo appuntamento, unico nel panorama nazionale, lo conferma”, ha dichiarato il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas.

Attualmente, nel nostro paese, vi sono oltre 1.500 campi affiliati alla FIT con circa 10mila atleti tesserati. Ma l’aspetto più significativo è la stima degli “amateur”: oltre 100mila attivi sull’intero territorio (dati FIT).

La formula del torneo prevede 28 coppie (maschili/femminili). Nello specifico le prime 22 del ranking mondiale, 2 wild card, e 4 provenienti dalla fase di “previa”.

NSA group, società specializzata in format sportivi, ha acquisito i diritti per lo sfruttamento commerciale e l’organizzazione di tutte le manifestazioni collegate al World Padel tour (sul territorio nazionale).

“Il padel non è più un fenomeno o un semplice trend sportivo. Questa tesi è confermata dai dati delle visualizzazioni totali in streaming dell’intera stagione (WPT2019), stimate in  più di 60 milioni di views”, ha spiegato a Tuttosport, Marco Gamberale, presidente di NSA group e promoter dell’evento sardo. “L’obiettivo primario è portare in Italia lo spettacolo del padel. Nel contempo vogliamo avvicinare più persone possibili, in special modo i giovani, con il supporto dei partner (FIT, FIP e Regione Sardegna, nda). Infine, puntiamo a sviluppare l’attività agonistica per proiettare il nostro paese ai vertici delle competizioni internazionali”.

Il mese di settembre sarà ricco di eventi per gli appassionati di padel. 

Dal 31 agosto al 6 settembre il circuito internazionale farà tappa a Valencia (per l’Estrella Damm Open), prima di sbarcare in Italia (a Cagliari), per poi fare rotta, di nuovo, in Spagna, alle Baleari (per il Minorca Open). Anche sotto il profilo sponsorizzativo il WPT sta crescendo in misura esponenziale, con 19 realtà partner (tra queste Estrella Damm, Cupra, Head e Bullpadel), distribuite in 5 diversi fomat commerciali (main sponsor, partner premium, partner ufficiali, partner tecnici e fornitori).

ultima modifica: 2020-07-26T14:40:30+00:00 da Marcel Vulpis