Racalmuto, 1958. In un piccolo paesino siciliano inizia un’amicizia intensa, e trentennale. Lì, nella sagrestia dell’arciprete, un giovane Calogero Mannino, storico volto della Dc e più volte ministro della Repubblica, incontra Leonardo Sciascia. Nel centenario dalla nascita di uno dei più grandi scrittori italiani del ‘900, Mannino apre il cassetto dei ricordi e racconta il suo rapporto personale con Sciascia, rimasto intatto fino agli ultimi attimi della sua vita. “Sono stato l’ultima persona che ha visto casa sua prima che chiudesse gli occhi”.

Condividi tramite