Castaldo, Pagani, Perego di Cremnago e Rauti. E poi Bertolotti, Bressan e Sulmoni. Sono loro i protagonisti della presentazione dell’Osservatorio ReaCT 2021. In diretta su questa pagina, giovedì 25 febbraio alle 17:30, il punto sulla minaccia terroristica e sugli strumenti per prevenirla e contrastarla

Quali strumenti per la lotta al terrorismo e alla minaccia estremista? È la domanda, attualissima anche ai tempi della pandemia, a cui rispondono gli esperti. Con il patrocinio del ministero della Difesa, le riviste Formiche e Airpress ospitano infatti la presentazione del secondo rapporto dell’Osservatorio sul radicalismo e il contrasto al terrorismo (#ReaCT2021).

Intervengono il direttore dell’Osservatorio ReaCT Claudio Bertolotti, l’esperto e docente della Sioi Matteo Bressan (membro di ReaCT) e Chiara Sulmoni, giornalista e analista di Start InSight e membro di ReaCT. Con loro, ci sono gli onorevoli Alberto Pagani (Pd) e Matteo Perego di Cremnago (FI), membri della Commissione Difesa della Camera, e la senatrice Isabella Rauti (FdI), della Commissione Difesa al Senato. L’apertura dei lavori è affidata a Fabio Massimo Castaldo, vice presidente del Parlamento europeo. La diretta è moderata dal direttore di Formiche e Airpress Flavia Giacobbe.

Tavolo tecnico-accademico che unisce la competenza professionale e operativa con la ricerca accademica e lo studio sul campo, l’Osservatorio ReaCT è una realtà non a scopo di lucro. finalizzata a promuovere e condividere gli studi e le ricerche sul tema della radicalizzazione e del terrorismo. Focalizza la propria riflessione sulle iniziative e sui programmi di prevenzione del radicalismo e di contrasto al terrorismo, con attenzione alle politiche di difesa e sicurezza dei Paesi europei e dei membri della Nato, impegnati nel confronto con nuove potenziali minacce.

Condividi tramite