Joe Biden ha annunciato la riconferma di Powell, l’uomo dei tassi fermi e del soft-tapering, per un secondo mandato come presidente della Federal Reserve, nominando Lael Brainard  vicepresidente

Jerome Powell, ancora lui. Il presidente americano Joe Biden ha annunciato la riconferma di Powell per un secondo mandato come presidente della Federal Reserve, nominando Lael Brainard  vicepresidente. La donna che fino a pochi giorni fa era la candidata alla sostituzione di Powell al vertice della Fed.

Biden ha elogiato Powell, l’uomo dei tassi fermi a oltranza e del soft-tapering, per la leadership “decisa” durante la crisi di Covid. “Non possiamo semplicemente tornare a dove eravamo prima della pandemia, dobbiamo ricostruire meglio la nostra economia e sono fiducioso che il presidente Powell e il dottor Brainard si concentreranno sul mantenere bassa l’inflazione, i prezzi stabili e la piena occupazione per rendere la nostra economia più forte che mai”, ha spiegato Biden.

La decisione arriva dopo settimane di speculazioni sul fatto che proprio Brainard avrebbe potuto sostituire Powell, anche per le sue posizioni più liberali verso la politica climatica e verso le banche. Ora spetta al Senato confermare le nomine alla Fed proposte dal presidente americano. Nel nominare Powell e Brainard come presidente e vicepresidente della Fed, la Casa Bianca ha specificato che i due “condividono l’obiettivo dell’amministrazione di garantire che la crescita economica vada a vantaggio di tutti i lavoratori. E hanno avanzato priorità chiave condivise dal presidente, come affrontare i rischi finanziari posti dal cambiamento climatico e stare al passo con i rischi emergenti per il nostro sistema finanziario”.

Nella nota stampa si aggiunte che “il presidente Biden ha piena fiducia nell’esperienza, nel giudizio e nell’integrità di Powell e Brainard per continuare a rispettare tali mandati e per aiutare a ricostruire la nostra economia nel modo migliore per le famiglie dei lavoratori”. La Casa Bianca ha anticipato che ai primi di dicembre lo stesso presidente Biden annuncerà le nomine dei tre posti vacanti nel Consiglio dei governatori della Federal Reserve.

A fine anno, infatti, scade il mandato di uno dei vice di Powell, il repubblicano Randall Quarles, potente responsabile della supervisione sulle banche. Non solo. Anche l’altro vice, altro repubblicano Richard Clarida, cui si deve nei fatti la strategia sui tassi, lascerà presto la banca centrale.

Condividi tramite