In un tempo di vuoto e sospensione, quali le riflessioni della mente e del cuore? A quali sogni e a quali prospettive dare spazio, tra sconfitte, rinunce e distanze? Le stelle cadenti, nella notte di San Lorenzo, illumineranno la volta celeste di un mondo più buio

È l’estate della sfiducia. In Italia e non solo.

La pandemia da Covid non ancora debellata cede il passo a nuovi timori. Il vaiolo delle scimmie e la febbre del Nilo sono già una nuova minaccia sanitaria.

Le guerre nel mondo distruggono luoghi e popoli cancellando identità, culture, affetti. Cala il buio sui diritti umani, come per le donne afghane. “Morte al rallentatore” sotto il regime dei talebani, denuncia l’ultimo rapporto di “Amnesty International”.

L’Italia che già guardava alla rinascita sembra attraversata, in questa torrida estate, da un’onda aggressiva di noia, malinconia e sconforto. Senza via d’uscita.

Sfiducia nella politica, nella ripresa economica, in una difesa della natura che non può più attendere solo buoni propositi. Incubo per il mare, le montagne, le città. Per il CNR-Isac, i primi sette mesi del 2022 hanno registrato le ondate di calore maggiori e più ravvicinate della storia e la peggiore siccità degli ultimi due secoli. Poi, alluvioni e frane, mentre incombe sull’autunno il rischio di perturbazioni e uragani di grave entità, per il Mediterraneo.

Nell’incertezza del futuro e nella difficoltà, per le donne, di conciliare lavoro e famiglia, la natalità, in Italia, è ai minimi storici. Una questione non “femminile” ma un’emergenza da valutare come tematica sociale e valore per l’intera comunità. Nel 2021, secondo l’Istat, sono nati meno di 400.000 bambini, soglia minima per garantire l’equilibrio generazionale e, nel 2030, la popolazione diminuirà di 1,6 milioni. I single hanno superato, per la prima volta, le coppie con figli (33,2% rispetto al 31,2%) e gli anziani ultraottantenni, oltre 4,5 milioni, nel 2042 aumenteranno di circa due milioni.

Pedofilia, lavoro nero, prostituzione, traffico d’organi sono la drammatica realtà dei minori dietro i dati inquietanti dell’ultimo rapporto del Commissario straordinario di governo per le persone scomparse, prefetto Antonino Bella. Nel 2022 sono spariti 35 minori al giorno (su un totale di 53). Su circa 9.600 persone scomparse (con un aumento del 17% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno) 6.312 sono minori.

Avanza inarrestabile la violenza via web, per un mondo giovanile già disorientato dalla mancanza di progetti e desideri per il futuro. Un sistema privo di scrupoli e fuori controllo. Ragazze spinte all’anoressia e all’autolesionismo da un finto medico o, in questa triste estate, la tragica fine del bimbo inglese vittima di un’assurda “sfida” (blackout challenge) sulla piattaforma Tik Tok.

Il mondo si interroga su cosa accadrà. Tutta l’umanità impotente cerca valori e approdi.

Questa estate senza socialità, tra disagi e paure, sembra aver ridotto ogni fiducia nel presente e nel domani annullando anche le forze fisiche e psichiche per un’inversione di rotta. Per immaginare un nuovo stile di vita e di comportamento con priorità e, soprattutto, sentimenti diversi.

In un tempo di vuoto e sospensione, quali le riflessioni della mente e del cuore? A quali sogni e a quali prospettive dare spazio, tra sconfitte, rinunce e distanze?

Menzogne, manipolazioni e falsi modelli hanno costruito una realtà frustrante, interpretata da una maschera per ogni occasione. “Giganti” del controllo inseguono il miraggio di essere più forti e, nella realtà, impauriti e insicuri di se stessi, hanno il “linguaggio” che distrugge la fiducia e, progressivamente, ogni desiderio e relazione.

Ma la speranza non alza muri per credere nel domani migliore con la prospettiva del cuore.

Grande successo per l’appello on line di Green&Blue, content hub di Gedi, che ha rilanciato la petizione dei climatologi italiani alla politica perché sia al centro del programma elettorale il riscaldamento globale. Tema molto sentito dai giovani, come confermato dal sondaggio di Demos&PI, ai quali le prossime consultazioni daranno voce.

Emoziona la nascita di 98 tartarughe, con apertura di un “nido” nella splendida baia di San Montano, a Ischia.

È del ventitreenne Simone Acampora l’idea di istituire, nel belvedere del Sognatore di Anacapri, un’area romantica dov’è “obbligatorio baciarsi”.

Le stelle cadenti, nella notte di San Lorenzo, illumineranno la volta celeste di un mondo più buio. Meno visibili, quest’anno, per la presenza della Luna piena ma lo spettacolo notturno avrà protagonista il signore degli anelli Saturno, il secondo pianeta più grande del sistema solare che si troverà alla distanza minima dalla Terra.

Nelle notti magiche in cui la Terra passerà attraverso lo sciame delle Perseidi, quest’anno più che mai, dal sogno e dai desideri dovranno nascere responsabilità e impegno.

È la scelta di amore a tutto campo che il mondo attende. Da tempo. Quell’amore che è forza e energia delle donne. Una scelta di vita. Da sempre.

Condividi tramite