Mettere insieme competenze e know-how per accelerare la digitalizzazione del Paese in settori strategici, dalla Difesa, alla sanità, passando per finanza, infrastrutture e Pa. Il nuovo accordo tra Leonardo ed Engineering teso ad accelerare la trasformazione digitale italiana in maniera cyber-sicura e nel rispetto della sostenibilità economica e ambientale

Trasformazione digitale e potenziamento della cyber-sicurezza nei settori-chiave di Difesa, sanità, finanza, infrastrutture e Pubblica amministrazione. È quanto previsto dall’intesa raggiunta da Leonardo ed Engineering, sancita con la sigla di un Memorandum of understanding (Mou), che avvia la collaborazione strategica tra le due realtà con l’obiettivo di accelerare la transizione informatica italiana, un elemento fondamentale per la crescita e la competitività dell’intero sistema-Paese. “Con la sigla dell’accordo vengono messe a fattor comune le distintive eccellenze di due player leader nei rispettivi settori di business” ha commentato l’amministratore delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, a cui ha fatto eco l’omologo di Engineering, Maximo Ibarra, “il Mou firmato con Leonardo ci rende particolarmente orgogliosi perché è stato pensato per mettere al servizio del Paese l’impegno di due eccellenze italiane a forte capitale umano”.

Cooperazione sinergica

La partecipazione tra le due aziende servirà innanzitutto per determinare progetti e opportunità di business da sviluppare congiuntamente nel campo della digitalizzazione del Paese. Come registrato da Profumo “La sommatoria del know how di Leonardo e Engineering permetterà di elaborare soluzioni congiunte nel campo della Digital transformation sostenibile in grado di creare valore per il Paese”. Le due aziende, infatti, individueranno di volta in volta le aree comuni nelle quali poter cooperare, per poi passare alla progettazione e alla realizzazione di soluzioni in grado di rispondere alle esigenze del mercato, sempre più sfidanti dal punto di vista dei prerequisiti perché basati su tecnologie sempre più innovative e di frontiera come intelligenza artificiale, Big data, Digital twin, e soluzioni Cloud, di Quantum computing e Internet of things.

Accelerare la digitalizzazione

L’obiettivo della partnership è quello di velocizzare e garantire la sicurezza dei processi di digitalizzazione nei settori di mercato in cui le due aziende operano, così da mettere a disposizione del Paese il loro consolidato know-how tecnologico anche in chiave di sostenibilità economica e ambientale. “Le sfide che stiamo vivendo vanno affrontate creando sinergie e partnership innovative per il mercato e per le persone” ha detto Ibarra, sottolineando come la partnership punti a “supportare i player di tutti i mercati in processi di digitalizzazione in cui anche le strategie di cyber-security siano parte integrante di una Digital transformation sostenibile e inclusiva”.

Tecnologie all’avanguardia

“La partnership si inserisce nell’impegno di Leonardo per promuovere un ecosistema innovativo su filoni tecnologici trasversali, una delle direttrici che guida il piano strategico Be Tomorrow 2030”, ha spiegato ancora Profumo, aggiungendo come l’impegno con Engineering assuma “una particolare valenza alla luce della rapidità nell’evoluzione del contesto tecnologico del Paese che impone la ricerca di soluzioni all’avanguardia”. Centrale nell’accordo sarà la collaborazione sul piano della ricerca e sviluppo, favorendo lo sviluppo di tecnologie e soluzioni digitali all’avanguardia. Le due aziende metteranno in collaborazione i rispettivi network dei Leonardo Labs e dei Centri di ricerca di Engineering, mettendo a fattor comune anche le rispettive eccellenze del capitale umano.

Condividi tramite