La società campana Ala, specializzata nella logistica integrata e nella distribuzione di prodotti e componentistica per l’industria aeronautica e aerospaziale, ha acquisito il 100% del gruppo spagnolo Scp-Sintersa, specializzato nella progettazione e produzione di sistemi di interconnessione all’avanguardia. Un’operazione che accresce il posizionamento europeo del gruppo italiano

La logistica italiana per l’aerospazio cresce anche in Spagna, rafforzando allo stesso tempo la sua diffusione in Europa. La società campana Ala, specializzata nella logistica integrata e nella distribuzione di prodotti e componentistica per l’industria aeronautica e aerospaziale, ha infatti annunciato di aver acquisito l’intero capitale sociale del gruppo spagnolo Scp-Sintersa. Secondo Fulvio Scannapieco, co-fondatore e presidente di Ala, “oggi compiamo un ulteriore passo nella nostra strategia di crescita, per diventare il supply chain integrator di riferimento per i settori ad alto contenuto tecnologico, generando numerose opportunità di cross-selling ad alto potenziale”.

L’espansione iberica

A seguito dell’operazione, Ala, già presente nel Regno Unito, in Francia, Germania, in Israele e negli Stati Uniti, oltre che in Italia, accede al mercato iberico acquisendo uno dei leader spagnoli nella distribuzione di componentistica per i settori aerospaziale, di difesa, ferroviario e industriale. Sempre per Scannapieco, con l’operazione Ala acquisisce soprattutto “un segmento di mercato, quello della progettazione, produzione e assemblaggio degli electrical interconnection systems, strategico ed in continua evoluzione, oltre che trentacinque anni di esperienza nel settore”, ampliando ulteriormente l’offerta di prodotti e servizi, in linea con la vision del gruppo di proporsi quali one-stop-shop supplier ai clienti.

Il gruppo spagnolo

Il gruppo SCP-Sintersa è composto da due aziende, Suministros de conectores profesionales e Sintersa sistemas de interconexion. Entrambe le compagnie si occupano della distribuzione di componentistica elettrica e della progettazione, industrializzazione e fabbricazione di sistemi elettrici di interconnessione. Come spiegato da Scannapieco “l’attuale management, ed in particolare i fratelli Ana, Eduardo e Jose Manuel Garcia Magro, continueranno ad occupare posizioni di rilievo all’interno del gruppo”. L’obiettivo del gruppo è quello di fornire integratori di sistemi e produttori di apparecchiature aerospaziali, della difesa, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni potenziando l’affidabilità di tutte le fasi di progettazione e attraverso la fornitura di soluzioni efficienti e ad alto valore. Attiva in Spagna da oltre 35 anni, Scp-Sintersa occupa oltre duecento dipendenti e può vantare oltre mille clienti attivi. È basata a Madrid, con un secondo sito produttivo a Siviglia ed uffici commerciali a Barcellona oltre che a Lisbona. In Portogallo, inoltre, il gruppo possiede il 99,9% di Sintersa Portugal.

Dettagli dell’operazione

L’operazione ha visto la sottoscrizione di uno stock purchase agreement per l’acquisto del 100% delle azioni del gruppo Scp-Sintersa per un corrispettivo massimo complessivo pari a 43 milioni di euro. All’atto della sottoscrizione è stato inoltre disposto un pagamento a titolo di acconto pari a dieci milioni di euro da parte di Ala Entro il mese corrente, salvo proroghe, saranno versati ulteriori 25 milioni di euro contestualmente alla sottoscrizione dell’atto pubblico di trasferimento delle partecipazioni.Infine, una parte del corrispettivo, pari ad otto milioni di euro, sarà corrisposta a titolo di earn-out nell’arco di tre anni, solo al raggiungimento, da parte del Gruppo Scp-Sintersa, di specifici obiettivi di crescita prefissati da verificarsi alla chiusura degli esercizi 2022, 2023 e 2024.

La strategia di Ala

Grazie all’operazione, Ala acquisisce un player di riferimento nel mercato della produzione degli assemblaggi di electrical interconnection systems adiacente e complementare rispetto a quelli in cui è già attiva. Attraverso questa acquisizione sinergica, amplia il suo portafoglio prodotti, che va dai fasteners, ai materiali indiretti, ai materiali grezzi ed oggi agli electrical interconnection systems, implementando in maniera significativa la sua offerta, ed in particolare la sua capacità di offrire servizi tailor-made, disegnati sull’esigenza specifica dei suoi clienti. Tra gli obiettivi del gruppo c’è anche il rafforzamento della posizione di entrambe le società nel mercato europeo, che apre la strada a opportunità di crescita globale.

Condividi tramite