La Fondazione Leonardo Med-Or ha nominato personalità di spicco da 23 Paesi per costituire l’International Board, organo di rappresentanza che simboleggia la proiezione internazionale dell’istituto presieduto da Marco Minniti

La Fondazione Med-Or si arricchisce di un organo prestigioso, l’International Board, unico nel suo genere nel panorama italiano e composto da rappresentanti autorevoli della politica, del mondo diplomatico e accademico del Mediterraneo allargato, simbolo di come l’istituto presieduto da Marco Minniti sia orientato nell’esprimere una forte proiezione internazionale.

Il Consiglio di Amministrazione della fondazione si è riunito oggi, giovedì 13 ottobre, e ha deliberato la costituzione dell’organo internazionale formato da 26 membri provenienti da 23 Paesi, i quali rappresentano l’area di interesse attività di Med-Or.

Tra loro figure come John Negroponte, già Director della National Intelligence (2005-2007), vice segretario di Stato degli Stati Uniti (2007-2009), e ambasciatore presso le Nazioni Unite (2001-2004); oppure Sir Alex Younger, ex direttore dell’MI6 inglese; Sigmar Gabriel, vice cancelliere tedesco dal 2013 al 2018 e poi ministro degli Esteri; Thomas De Maiziere, ex ministro degli Interni e della Difesa in Germania; Gilles Kepel, inviato speciale dell’Eliseo per il Mediterraneo; Khalid bin Ahmed al Khalifa, per quindici anni (fino al 2020) ministro degli Esteri bahreinita e attualmente consigliere della corte di Manama; Ebtesam al Ketbifondatrice e presidente dellEmirates Policy Center, professoressa di Scienze Politiche presso la United Arab Emirates University e Membro della Commissione Consultiva del Consiglio di Cooperazione del Golfo; Abdallah Bou Habib, ministro degli Esteri del Libano; Mohamed Ali Guyo, inviato speciale dell’IGAD per il Mar Rosso, il Golfo di Aden e la Somalia; Bahija Simou, direttrice degli Archivi Reali del Marocco, Bernardino Leon, ex rappresentante speciale Onu in Libia e capo della missione Unismil, già direttore della Emirates Diplomatic Academy.

I membri dell’International Board vengono da Algeria, Bahrain, Burundi, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Grecia, Kenya, Israele, Libano, Malta, Mauritania, Marocco, Niger, Qatar, Somalia, Spagna, Tunisia, Turchia, Regno Unito, Stati Uniti, Zambia. I 26 componenti potranno essere un veicolo per favorire le attività di Med-Or e alimentare le relazioni con i loro Paesi di origine e la cooperazione collettiva ed eterogenea che la fondazione promuove a cavallo del Mediterraneo.

La Fondazione Med-Or nasce per iniziativa di Leonardo Spa nella primavera del 2021 con l’obiettivo di promuovere attività culturali, di ricerca e formazione scientifica, al fine di rafforzare i legami, gli scambi e i rapporti internazionali tra l’Italia e i Paesi dell’area del Mediterraneo allargato fino al Sahel, Corno d’Africa e Mar Rosso (“Med”) e del Medio ed Estremo Oriente (“Or”).

Soggetto già nuovo nel suo genere, globale e collaborativo, nato per unire competenze e capacità dell’industria con il mondo accademico per lo sviluppo del partenariato geo-economico e socio-culturale, l’International Board arricchirà queste direttrici e renderà Med-Or ancora più capace di coinvolgere personalità e professionisti con una lunga esperienza, nazionale e internazionale, nel campo istituzionale, industriale, accademico.

Condividi tramite