Skip to main content

DISPONIBILI GLI ULTIMI NUMERI DELLE NOSTRE RIVISTE.

 

ultima rivista formiche
ultima rivista airpress

Così giovani e scienza possono generare crescita. Al via la settimana Stem

Presentata alla Camera la prima settimana voluta da Fratelli d’Italia, dedicata alla divulgazione e all’informazione sulle materie scientifiche. Obiettivo, creare nuove generazioni di cervelli per raccogliere la sfida della competitività

Avvicinare i giovani alla scienza per incuriosirli, ma anche per formare una nuova generazione di professionisti capaci di innovare e dunque traghettare il Paese verso una nuova dimensione di crescita. Decisamente ambizioso ma non certo impossibile l’obiettivo della prima settimana dedicata alle Stem, ossia alle discipline (science, technology, engineering and mathematics) che riguardano scienza, tecnologia, ingegneria e matematica, in programma dal 4 all’11 febbraio.

La legge 24 novembre 187, di cui la deputata di Fratelli d’Italia, Marta Schifone, è prima firmataria, ha messo a terra il primo vero tentativo di potenziare l’informazione sulle materie scientifiche e ha rivestito il ruolo di canovaccio della conferenza stampa per la presentazione della settimana Stem, tenutasi alla Camera, alla presenza della stessa Schifone, del sottosegretario all’Istruzione, Paola Frassinetti, dal coordinatore di Fratelli d’Italia, Giovanni Donzelli, da Francesco Filini, deputato di FdI e responsabile del programma del partito e dal presidente dei deputati di FdI, Tommaso Foti.

E proprio Donzelli ha dato la cifra dello sforzo di Fratelli d’Italia nella direzione delle materie scientifiche. “Oggi l’Italia non può permettersi di non avere buoni dirigenti, ne va del nostro futuro, della crescita, del benessere. La questione della competitività è centrale e in questo senso abbiamo voluto dare una ulteriore spinta alla formazione, all’innovazione e all’aggiornamento delle nuove generazioni”.

“Perché puntiamo sulle Stem? Perché è il futuro e noi vogliamo portare l’Italia nel futuro, usciamo da un periodo di crisi e solo attraverso il lavoro si ottengono i risultati”, afferma Filini. “Se oggi ci ritroviamo con mezzo milione di posti di lavoro in più, è merito proprio del lavoro”.

“Il futuro”, ha poi chiarito la stessa Schifone, “chiede nuove figure. Oggi l’orientamento dei giovani è tutto, per questo occorre raccontare queste materie, farle conoscere, toccare con mano, dal cloud ai big data. Più rendiamo trasversali queste competenze e più aumentiamo la consapevolezza di questo salto tecnologico in cui l’Italia sta entrando. Questa è la sfida da vincere. Orientare i giovani verso una nuova frontiera delle competenze”.

Un punto di vista è arrivato anche dal sottosegretario Frassinetti, per la quale “la Settimana dedicata alle Stem rappresenta un segnale ottimale per il futuro dei nostri giovani. Le materie tecnico-scientifico- tecnologiche sono fondamentali nel mercato del lavoro ed essenziali per il progresso e l’innovazione nel settore tecnologico. Una settimana interamente dedicata alle materie Stem favorisce l’orientamento e offre agli studenti la possibilità di esplorare queste discipline, accrescendo la loro comprensione e il loro interesse. È importante spiegare agli studenti che le Stem non sono un campo per pochi, ma accessibile a tutti, occorre insegnare loro ad imparare dai propri errori ed a non avere timore di sbagliare”.

Ma di che cosa si tratta? Accompagnata dall’hashtag #settimanastem, l’iniziativa prevede anche la campagna social Io sono Stem promossa dal Mur e, a testimoniare l’importanza della scienza nella società. Vede in prima fila testimoni come il Nobel Giorgio Parisi, la pioniera dell’ingegneria aerospaziale Amalia Ercoli Finzi, la fisica Lucia Votano, il neuroscienziato Giulio Deangeli, l’astronoma Marica Branchesi e il biologo marino Mauro Celussi.

Tante le iniziative in programma in tutta Italia, come lo Stem Lab delle Geoscienze dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, gli eventi sulla realtà virtuale rivolti a giovani e famiglie al Museo Nazionale della Scienza Leonardo da Vinci di Milano, porte aperte agli studenti e laboratori organizzati da diverse università, come quelle di Brescia, Pavia, Siena e Ferrara. Una vita da Stem è invece l’evento organizzato il 9 febbraio dalla Sapienza Università di Roma, mentre incontri sulla fisica per i bambini, i neutrini, lo spazio e la Luna saranno proposti dall’Università di Roma Tre.

×

Iscriviti alla newsletter