Skip to main content

Pechino lancia il J-31B. Quali sono le caratteristiche del nuovo caccia cinese

Un video diffuso su un’emittente pubblica sembra preannunciare l’entrata in servizio di un nuovo caccia di quinta generazione. Tutti i dettagli

La Repubblica Popolare Cinese lancia un nuovo caccia stealth. E lo fa attraverso un filmato registrato dall’azienda produttrice del velivolo nonché filiale statale di uno dei principali appaltatori della difesa cinese, la Shenyang Aircraft Corporation, che è stato mandato in onda lunedì 8 luglio dall’emittente statale cinese Cctv. Nel video si può vedere un prototipo generato al computer del nuovo jet che riporta la dicitura J-31B sulla fusoliera, indicazione di come esso sia una derivazione del J-31 “Gyrfalcon” (nome con cui viene identificato il prototipo oggetto del video) prodotto sempre dalla Shenyang Aircraft Corporation.

Questo caccia di quinta generazione, che si posiziona come l’equivalente cinese dell’F-35 Lightning II prodotto dalla Lockheed Martin, è stato progettato sia per l’impiego da parte della People’s Liberation Army (dove dovrebbe affiancare il J-20, il più avanzato caccia stealth a disposizione delle forze armate cinesi, entrato ufficialmente in servizio nel 2017) che per l’esportazione ai Paesi interessati, tant’è che ci si riferiva ad esso con due denominazioni diverse: J-31 (o J-35) per l’ambiente domestico, Fc-31 per il mercato delle esportazioni. Questo aereo da combattimento ha svolto il suo volo inaugurale nel 2012, e due anni dopo è stato presentato al pubblico in occasione dell’air show di Zhuhai. Tuttavia, ancora non è entrato ufficialmente in servizio attivo nelle forze armate cinesi.

Con la sua introduzione la Repubblica Popolare disporrebbe di due diversi modelli di caccia stealth, esattamente come il rivale statunitense che schiera gli F-22 Raptor e gli F-35 Lightning II. Ma l’aspetto più importante sta nelle sue capacità di imbarco che gli permetterebbero di avviare il rimpiazzo del J-15, velivolo di quarta generazione prodotto dalla Shenyang Aircraft Corporation, che al momento è l’unico caccia cinese imbarcato sulle portaerei della Marina Militare di Pechino.

Il J-31B potrebbe anche essere adatto all’imbarco per la Fujian, la più avanzata delle tre portaerei di cui dispone la People Liberation Army, che è la prima ad essere dotata di un sistema di catapulta elettromagnetica (Catobar). Già dalla prima prova ufficiale in mare aperto della nave, avvenuta lo scorso maggio, i commentatori hanno iniziato a chiedersi quali velivoli potessero sfruttare questa tecnologia.

Tuttavia, dal video mostrato dalla televisione cinese non è possibile capire se questa versione sia quella effettivamente destinata all’imbarco su portaerei. L’analista militare Shi Hong afferma che il J-31B sembra essere destinato all’aeronautica militare della Pla piuttosto che alla marina, poihcè il carrello d’atterraggio anteriore mostrato nel video era a ruota singola, caratteristica tipica dei velivoli basati a terra, e non su piattaforme navali.

Shi sottolinea anche che il J-31B visto nel video è anche la prima variante a disporre di alloggiamenti sui lati. Entrambi questi alloggiamenti sono in grado di trasportare due missili, aggiungendo che questo distingue il J-31B dall’F-22 Raptor statunitense e dal J-20 cinese, i cui alloggiamenti permettono di trasportare solo un missile per lato. “Le capacità di fuoco nei combattimenti a distanza ravvicinata sarebbe notevole”, ha spiegato Shi.

 

×

Iscriviti alla newsletter