Nagorno Karabakh, la piccola guerra dei trent’anni del Caucaso. L'analisi di Valori

Da dove inizia il conflitto tra Armenia e Azerbaijan? Quali sono state le cause scatenanti? E oggi quali altre nazioni sono coinvolte in questa partita territoriale e geopolitica e perché? L’analisi di Giancarlo Elia Valori

A cosa serve l’Intelligence strategica. L'analisi di Valori

L’intelligence strategica sarà, almeno per ora, messa da parte dello sviluppo tecnologico, che occuperà in gran parte solo l’intelligence tattica, e a brevissimo termine, poi ci sarà la necessaria formazione, in un modo o nell’altro, della classe politica eletta. L’analisi di Giancarlo Elia Valori

iraq, netanyahu, insediamenti

Tutte le sfumature del nuovo rapporto tra Israele e Bahrein. L'analisi di Valori

L’Iran vede addensarsi all’orizzonte una correlazione strategica tra Israele e il mondo sunnita, con una chiusura, gravissima per Teheran. Così l’”Accordo di Abramo” chiude le porte del Golfo a molti Paesi che volevano entrare nell’area

sarraj libia palermo, no-fly zone

Come e perché crolla l'economia in Libia. L’analisi Valori

Tra grave instabilità politico-militare interna e ovvia crisi pandemica dei Paesi consumatori, come sta andando l’economia della Libia che dipende quasi unicamente dalla estrazione e dalla vendita del petrolio. L’analisi di Giancarlo Elia Valori

Gas e navi militari, ecco l’ingorgo perfetto nel Mediterraneo. Analisi di Valori

Difendere l’autonomia e le “mani libere” turche nel Mediterraneo Orientale è, per gli strateghi turchi, una priorità strategica assoluta. Ed è in quel quadrante che si muovono interessi strategici che interessano Italia, Grecia e non solo… L’analisi di Giancarlo Elia Valori

putin

Belarus, caught between Moscow and the West, has a silent ally: China

The social and political crisis currently engulfing Belarus could change global geopolitical balances. Historically close to Russia but lately less so, not deaf to EU and NATO, and increasingly China-friendly

Oggi più che mai, perché onorare la memoria di Cossiga. Scrive il prof. Valori

In questo tempo senza memoria mi viene in mente un discorso del Presidente Cossiga, quando parlò del Parlamento “fazioso e banditesco” e “prono a tutte le pressioni”. Non è cambiato nulla, ma oggi è tutto più grave. Il ricordo di Giancarlo Elia Valori

Il Libano e il nuovo ordine in Medio Oriente. L’analisi del prof. Valori

La distruzione del porto di Beirut ha innestato un rivolgimento negli equilibri dell’area. L’intesa fra Israele ed Emirati assume un senso ancora più rilevante. Per la Turchia ci sono nuove opportunità mentre per Mosca aumentano i rischi. Italia non (ancora) pervenuta

Vi racconto la nuova collocazione strategica della Cina. L'analisi di Valori

La nuova “guerra fredda” tra Cina e Usa non può non creare buone opportunità per Paesi come la Turchia che aspirano a entrare egemonicamente nell’Asia Centrale e, quindi, a restringere il peso della massa sinica, sia nel commercio globale che in quello regionale.
È questa la moneta che, felicemente e senza particolari problemi, Ankara paga agli Usa per permettersi una politica autonoma. L’analisi di Giancarlo Elia Valori

economia, israele

Il satellite militare israeliano Ofek 16 e il controllo strategico del territorio

Netanyahu ha affermato, sibillinamente, che questo nuovo satellite “rafforza significativamente le difese di Israele contro gli avversari vicini e lontani”. L’analisi di Giancarlo Elia Valori