Skip to main content

DISPONIBILI GLI ULTIMI NUMERI DELLE NOSTRE RIVISTE.

 

ultima rivista formiche
ultima rivista airpress

Avatar About Lorenzo Castellani

Dopo gli studi in giurisprudenza alla LUISS di Roma, oggi è Ph.D. Student presso l'IMT Institute of Advanced Studies di Lucca dove si occupa di storia, filosofia del diritto e diritto pubblico. Nutre fin dall'adolescenza un'iperattiva passione per il giornalismo, la storia della politica ed il mondo anglo-sassone.

Governo Meloni alla prova del fuoco. Resisterà alle elezioni europee?

I risultati delle elezioni europee ci diranno quanto è ancora forte la maggioranza di governo dopo quasi due anni. Ma soprattutto bisognerà capire se Fratelli d’Italia, con Forza Italia, entrerà nella nuova maggioranza di governo dell’Europa. L’analisi di Lorenzo Castellani, docente di Storia delle istituzioni politiche alla Luiss Guido Carli, apparsa sull’ultimo numero della rivista Formiche

Le proteste degli agricoltori non sono una sorpresa. Castellani spiega il paradosso europeo

Una transizione ecologica pianificata dal centro a tappe forzate, calata dall’alto su territori, imprese e cittadini, senza tenere conto di questioni strategiche e di rapporti internazionali, non sono soltanto inattuabili ma controproducenti. La prossima legislatura europea dovrebbe prendere atto di questa situazione e correggere il tiro. La riflessione di Lorenzo Castellani

Caso Vannacci, perché a Meloni conviene la linea della moderazione. Scrive Castellani

Fratelli d’Italia è riuscito ad allargare la sua base elettorale grazie al processo di moderazione che ha compiuto. Le insidie a destra sono più che altro speculazioni, ma sicuramente una fetta del partito tenta qualche condizionamento sul premier per portarla a posizioni più protezioniste. Ma Meloni sa bene che non le convengono. Il corsivo del politologo della Luiss

Elezioni in Polonia, ai conservatori conviene il "volume basso". Scrive Castellani

La sovraesposizione avuta dal premier in Spagna in favore di Vox non è consigliabile né ripetibile nel caso del voto polacco. Il volume basso è d’obbligo per la leader di Fratelli d’Italia. Meglio autolimitarsi e riprendere i fili delle alleanze europee dopo la tornata elettorale. L’analisi del politologo della Luiss

L'élite capace e l'educazione umanistica. Castellani legge Kissinger

In occasione dei cento anni di Henry Kissinger, Formiche dedica uno speciale all’ex segretario di Stato degli Stati Uniti d’America, raccogliendo contributi e riflessioni su una delle personalità più influenti del Novecento. Qui ospitiamo il commento di Lorenzo Castellani, politologo e docente della Luiss Guido Carli

Tecno-autoritarismo. Se la deriva cinese ci riguarda

Sistemi di credito sociale, videosorveglianza, spionaggio e controllo. Il tecno-autoritarismo cinese è frutto di una deriva che ha radici lontane, ed è più vicina a noi di quanto sembri. Pubblichiamo un estratto del nuovo libro di Lorenzo Castellani, “Sotto scacco” (LiberiLibri)

Allucinogeni cinesi. Quella fascinazione tecnocratica degli intellettuali

Negli anni Trenta era la pianificazione sovietica a esercitare grande influenza su pensatori e politici occidentali. Oggi tocca al modello di Pechino, scrive Lorenzo Castellani, docente di Storia delle istituzionali politiche alla Luiss Guido Carli di Roma, nel libro “L’ingranaggio del potere” (liberilibri)

Cosa (non) abbiamo capito della dittatura cinese. Lo spiega Castellani

Pubblichiamo un estratto del saggio “L’ingranaggio del potere” (LiberiLibri) di Lorenzo Castellani (Luiss). Sacrificando la democrazia sull’altare dell’efficienza amministrativa, i nuovi pensatori tecnocratici occidentali esaltano il modello burocratico cinese come esempio da seguire. Ma è davvero così?

Sveglia Centrodestra!, che cosa abbiamo in mente dopo la Leopolda Blu

Un mese fa realizzavamo l'evento Sveglia Centrodestra! a Milano. I molti che hanno seguito fisicamente e sulla rete l'evento oggi vogliono vederci più chiaro e chiedono quali sono stati i progressi fatti e quali saranno i prossimi passi. Lasciate che prima siano date breve risposte ad alcune piccole e legittime critiche circolate su Twitter e in questa testata. I rilievi…

Mover, ecco l'odissea contemporanea di Michele Silenzi

Le lucette dei monitor, i grattacieli che si arrampicano in una giungla di ferro e acciaio, i fari, i taxi, i treni, la velocità, la rete, i palazzi trasparenti. E' lo scenario di Mover, odissea contemporanea che si snoda tra la mente dell'autore e lo scenario urbano di Shangai, Milano e Londra. Se c'è un giovane autore che respira il…

×

Iscriviti alla newsletter