Il Mar Cinese ribolle. Pechino e Tokyo aprono una linea diretta tra i militari