Abbracci e selfie di Alessandro Di Battista alla Versiliana. Le foto

Per la quinta volta ospite alla Versiliana di Pietrasanta Alessandro Di Battista è tornato sul palco della kermesse per presentare il suo libro “Politicamente Scorretto”, edito da PaperFirst.

Ospite di Pietrangelo Buttafuoco agli Incontri al caffè l’ex parlamentare ha tirato stoccate verso Salvini, Renzi e Berlusconi.

“Non sono pagato in rubli. Non capisco perché Salvini mi debba attaccare sul personale, mi dà pure troppa importanza. Io sollevo questioni politiche da pubblico cittadino, non pagato da denaro pubblico come fa lui, ma pago le tasse e contribuisco a pagare lo stipendio a Salvini. Per cui mi risponda su questioni politiche”.  Salvini “mi risponda quando lo attacco sulla sua viltà rispetto ai Benetton, alla nazionalizzazione dell’autostrada, ai suoi tradimenti rispetto al Tav – ha aggiunto -. Mi sento tradito quando fa il lacché con gli americani. Questo a me indigna e sono questioni politiche e non personali”.

“Per il governo esiste un contratto e si deve rispettare quel contratto. Non penso che la Lega abbia voglia di rispettarlo” e “Salvini sono mesi che sta cercando pretesti. Mi dispiace perché il Paese ha bisogno di un governo. Pensavo che la Lega fosse molto più contro determinati giochi di potere e contro un determinato sistema, invece giorno dopo giorno sta mostrando un lato diverso, più camuffato rispetto al Pd, del potere sistemico”.

(Foto: Imagoeconomica-riproduzione riservata)

ultima modifica: 2019-08-04T18:30:58+00:00 da Francesca Scaringella