Addio Ezio Bosso. Il ricordo fotografico del direttore d’orchestra

È morto il direttore d’orchestra, compositore e pianista Ezio Bosso. Aveva 48 anni. Dal 2011 conviveva con una malattia neurodegenerativa diagnosticata dopo l’intervento per un tumore al cervello. Bosso era nato a Torino il 13 settembre 1971. Il 20 giugno dello scorso anno era stato nominato cittadino onorario di Roma.

Nonostante le malattie, ha continuato a suonare, comporre e dirigere. Successivamente, nel settembre 2019 il peggioramento di una malattia neurodegenerativa ha costretto Bosso ad interrompere l’attività di pianista, avendo compromesso l’uso delle mani.

“Sono un direttore che ha bisogno di tempo, il mio modo di lavorare ha bisogno di tempo, studio, dedizione – scriveva in un contributo pubblicato sul Venerdì di Repubblica a luglio del 2019 – ; io provo molto con la mia orchestra, noi proviamo molto ma come decisione volontaria, a nostre spese. In Italia il tempo è ancora la Luna, perché significa denaro da investire nelle orchestre, fondi che immancabilmente non ci sono”.

(Foto: Imagoeconomica)

ultima modifica: 2020-05-15T10:00:54+00:00 da Simona Sotgiu