Geraci, De Poli e Salisbury. Chi c’era al Senato a discutere di Global Health. Foto di Pizzi

“Questo Governo è aperto alla collaborazione affinché si risolvano, attraverso investimenti in ricerca e sviluppo, anche i problemi di salute. La protezione delle fasce più deboli è il nostro leitmotiv, che si applica in tutti i settori, dalla riduzione della povertà sociale alla sanità”. Sono le parole di Michele Geraci, sottosegretario allo Sviluppo economico, durante la conferenza internazionale “Global Health: l’Italia driver di best practice” organizzata da Formiche in collaborazione con GlaxoSmithKline-GSK. “L’impegno del Governo è su tutti i fronti affinché le fasce più deboli della popolazione vengano protette – ha aggiunto – sia in Italia, ovviamente, ma anche in Paesi terzi con cui collaboriamo. Siamo pronti a cooperare con la Cina per accelerare lo sviluppo sociale ed economico dell’Africa, non per fare solo beneficenza, quindi, ma anche affinché il continente africano si stabilizzi e con esso il flusso migratorio”.

L’iniziativa, volta ad esprimere la dimensione strategica per l’Italia nell’ambito della cooperazione internazionale sui temi della salute globale, ha visto protagonisti il professor David Salisbury, Associate Fellow Global Health Security presso Chatham House The Royal Institute of International Affairs di Londra, Roberto Arditti, direttore editoriale di Formiche e Rino Rappuoli, chief Scientist & Head of External Research and Development (R&D) at GlaxoSmithKline (GSK). Insieme a loro sono intervenuti Greg French – Ambasciatore d’Australia a Roma, Walter Ricciardi – Member of The Executive Board presso la World Health Organization ed Allan Saul – direttore GSK Vaccines Institute for Global Health.

Ecco tutte le foto di Umberto Pizzi.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2018-10-09T17:38:51+00:00 da Simona Sotgiu