Tra pandemia e guerra. Il dibattito della Fondazione Ducci. Le foto

La Fondazione Ducci, alla luce degli impulsi di instabilità geopolitica nel continente europeo, che si vanno ad aggiungere all’impatto drammatico della pandemia sull’economia, ha deciso di organizzare un convegno per approfondire le tematiche attuali. La pandemia ha d’altronde avuto un impatto drammatico sull’economia europea, ma l’Ueha saputo reagire con il Next Generation Eu che costituisce un passo positivo nella direzione di una governance comune dell’economia.

La sfida è ora quella di trasformare il Next Generation Eu in uno strumento permanente, nell’ottica della creazione di un debito pubblico europeo che costituirebbe un passo fondamentale nel processo di integrazione dell’Europa. Di questo hanno parlato, tra gli altri, esperti, storici ed economisti come Lucio Caracciolo, direttore di Limes, Alessandra Perrazzelli, vicedirettore generale di Bankitalia, Rainer Masera, Paolo Ducci, presidente della Fondazione Ducci, Alan Friedman, giornalista, Susanna Bonini e Marco Baccin.

(Foto Imagoeconomica – riproduzione riservata)

Condividi tramite