Il viaggio (solitario) di Ivanka Trump in India, tutti i dettagli

Il viaggio (solitario) di Ivanka Trump in India, tutti i dettagli
L'articolo di Rossana Miranda

Ivanka Trump è partita in India per partecipare al vertice annuale del Global Entrepreneurship Summit (GES) che si svolgerà a Hyderabad dal 28 al 30 novembre. La proposta della figlia del presidente americano Donald Trump, nonché consigliere speciale della Casa Bianca, sarà quella di giocare la carta femminile come una delle migliori strategie di sviluppo economico.

I BENEFICI DELLA STRATEGIA ROSA

In una conferenza stampa telefonica, Ivanka ha spiegato il ruolo che svolgerà come membro della delegazione americana al vertice, organizzato ogni anno dall’India e gli Stati Uniti dal 2010. L’evento riunisce circa 1000 imprenditori e investitori dei Paesi emergenti. Il tema di quest’edizione è “Women First, Prosperity for All” (Donne prima, prosperità per tutti). “Questo vertice – ha detto Ivanka – sottolinea l’impegno del governo di Trump con il principio di dare valore alle donne, perché quando loro hanno potere economico, le loro comunità e Paesi si sviluppano”. Ivanka sostiene che l’imprenditoria dentro e fuori dagli Stati Uniti è una priorità chiave per questo governo: “Gli Stati Uniti riconoscono che l’innovazione e l’imprenditoria sono uno strumento speciale per la creazione di posti di lavoro, crescita economica e stabilità delle comunità, Paesi e regioni”.

Secondo la figlia del presidente, in questi due giorni di lavori l’India e gli Stati Uniti dimostreranno la forza dei loro rapporti. Il discorso inaugurale sarà a carico di Ivanka durante la giornata di oggi. La first daughter guida diverse iniziative sul ruolo e l’imprenditoria femminile nella società moderna.

LA SCELTA DI REX TILLERSON

Questa non è la prima volta che Ivanka rappresenta il padre – e il governo degli Stati Uniti – in un vertice internazionale: è accaduto durante il G20 a luglio ad Amburgo.

Secondo la Cnn, il Dipartimento di Stato americano ha impedito a diplomatici di alto livello di accompagnare Ivanka in India. La decisione sembra essere stata presa dal segretario di Stato, Rex Tillerson, a causa delle tensioni con la Casa Bianca. Soltanto funzionari diplomatici di basso profilo faranno parte della delegazione. Una fonte anonima del Dipartimento di Stato ha detto alla Cnn che “Tillerson e i suoi consiglieri non vogliono inviare diplomatici di alto livello perché non vogliono dare più potere a Ivanka. Esiste un abisso tra la Casa Bianca e il Dipartimento di Stato, e questo avviene in un momento in cui Tillerson ha molti problemi con il presidente Trump”.

Dall’inizio del mandato ci sono stati scontri tra Tillerson e Trump – e alcuni membri della famiglia presidenziale con ruolo politico – perché il presidente americano ha diminuito l’influenza del Dipartimento di Stato in alcune decisioni importanti per il Paese, dando più priorità al Pentagono.

“L’ALBERGO” PER I MENDICANTI

Per garantire la sicurezza durante il vertice del GES, circa 10mila poliziotti sorveglieranno la zona. Il direttore generale della Polizia, Anjani Kumar, ha detto che la presenza del premier Narendra Modi e della figlia del presidente americano, Ivanka Trump, esigono l’arruolamento di tutti i membri del corpo di sicurezza e anche alcuni delle regioni vicine. Ci saranno anche membri dei servizi segreti americani e la sicurezza privata dell’evento.

L’aumento del numero di poliziotti per le strade non è l’unica misura di sicurezza per il vertice GES. Un mese fa le autorità hanno deciso di vietare l’attività di mendicanti a Hyderabad, trasferendo in una struttura tutti i senzatetto. Vijar Kumar Reddy, portavoce della polizia di Hyderabad, ha detto che non si tratta di arresti ma di “trasferimento in albergo, per aiutarli a trovare lavoro”. Curioso però che “l’albergo” si trovi all’interno della prigione Chanchalguda, la più grande della città.

“UNA COMBINAZIONE DI HOLLYWOOD E DI POLITICA”

In un articolo pubblicato dal Washington Post si legge che molti in India sono entusiasti dell’arrivo di Ivanka. Per Amani Bhugati, una studentessa di medicina, “è bello che venga. […] Lei è una donna affascinante, bella e potente. È una combinazione di Hollywood e di politica”. Per Gopal, un tassista, l’arrivo di Ivanka ha dato una ripulita selettiva alla città: “Qui per esempio lei non verrà, per cui le buche sulla strada non sono state aggiustate”.

ultima modifica: 2017-11-28T12:16:33+00:00 da Rossana Miranda

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: