La Russia è il most important strategic partner dell’Italia. La gioia della Tass

La Russia è il most important strategic partner dell’Italia. La gioia della Tass
Una sintesi fedele dei punti fondamentali interni al contratto di governo Lega-5 Stelle che potrebbero avere conseguenze nei rapporti con Mosca

Dopo il plauso del Cremlino sulla volontà del futuro nuovo esecutivo di rimuovere le sanzioni alla Russia, seppur non immediatamente secondo l’ultima versione del contratto, da Mosca giunge una sintesi fedele dei punti fondamentali interni al contratto di governo Lega-5 Stelle che potrebbero avere conseguenze nei rapporti con Mosca.

La fonte in questo caso è l’agenzia di stampa Tass, che contratto di governo alla mano, sezione esteri, riporta innanzitutto le parole contenute nel documento sulla strategicità del Paese quale partner economico più importante per l’Italia, soprattutto per la risoluzione delle crisi internazionali.

Quindi nessuna minaccia dall’ex Unione Sovietica: “Si conferma l’appartenenza all’Alleanza atlantica, con gli Stati Uniti d’America quale alleato privilegiato, con una apertura alla Russia, da percepirsi non come una minaccia ma quale partner economico e commerciale potenzialmente sempre più rilevante”.

E di conseguenza, via le sanzioni: “A tal proposito, è opportuno il ritiro delle sanzioni imposte alla Russia, da riabilitarsi come interlocutore strategico al fine della risoluzione delle crisi regionali (Siria, Libia, Yemen)”, scrive riportando le parole del contratto di governo. Per finire: “Non costituendo la Russia una minaccia militare, ma un potenziale partner per la Nato e per l’UE, è nel Mediterraneo che si addensano più fattori di instabilità quali: estremismo islamico, flussi migratori incontrollati, con conseguenti tensioni tra le potenze regionali. Nell’area, l’Italia dovrebbe intensificare la cooperazione con i Paesi impegnati contro il terrorismo”.

“Il documento – specifica l’agenzia Russa – è stato firmato da due “garanti”, ossia i leader del Movimento Cinque Stelle e della Lega Luigi di Maio e Matteo Salvini, che continuano a lavorare sulla composizione del potenziale futuro governo. La decisione finale sul mandato per la costituzione del governo sarà presa dal Presidente Sergio Mattarella”.

ultima modifica: 2018-05-18T10:30:57+00:00 da Valeria Covato

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: