Le polemiche sul nuovo vertice dell'Agenzia per l'Italia digitale, la precisazione del neo direttore, la difesa degli esperti e qualche strascico...

Le polemiche della laurea “non buona” di Alessandra Poggiani hanno preso vita da Italia Oggi, sono rimbalzate in Rete ma non hanno tuonato a tal punto da trovare spazio in altre testate cartacee o specializzate.
E ad ospitare la lettera di risposta del nuovo direttore dell’Agenzia per l’Italia digitale è ancora oggi il quotidiano diretto da Pierluigi Magnaschi.

LE PRECISAZIONI DI POGGIANI

Replicando all’articolo di Mauro Romano dal titolo “Nominata dalla Madia, doveva addirittura guidare l’Agenzia Digitale e invece non ha neanche la laurea”, Poggiani ha precisato di aver conseguito il titolo accademico di BSc Honours in Communications and Cultural Studies presso la Metropolitan University of London (già University of North London) il 12 luglio 1995. Dettaglio mancante per Italia Oggi quello del nome dell’Istituto presso il quale tale laurea era stata conseguita ma che Formiche.net aveva già rintracciato in Rete.

I TASSELLI MANCANTI

Resta invece da chiarire il perché Poggiani citi ancora un’università inesistente nel 1995, anno del conseguimento del titolo di studio. La Metropolitan University of London infatti è nata nel 2002 dalla fusione dell’University of North London e di Guidhall University. E, dettaglio non trascurabile, come sia possibile accostare la laurea in Scienze della Comunicazione con quella dell’Informazione rilasciata dalle Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, fanno notare alcuni accademici.

Poggiani si sgancia però da ogni responsabilità precisando nella lettera che “tale titolo è stato già peraltro equiparato dal CUN (Consiglio Universitario Nazionale) in data 24 gennaio 1997, nell’ambito di un’analoga procedura selettiva”.

LA DIFESA DI SCORZA

A prendere le difese di Poggiani è stato ieri “l’avvocato del diavolo” Guido Scorza che in un post sull’Espresso ha ritenuto inopportune e infondate le parole di Romano.
“La laurea della Poggiani, non è “farlocca”, né “non buona” ma è, più semplicemente, un titolo accademico rilasciato in Gran Bretagna, un Paese membro dell’Unione Europea e, soprattutto, la Poggiani, nel partecipare alla selezione in questione, ha raccontato le cose esattamente come stanno”, ha scritto Scorza.
Corso a verificare i fatti con la diretta interessata, l’avvocato avrebbe trovato una donna “scossa e ferita per l’accaduto”: “L’aspetto che mi ha ferito di più dell’intera vicenda – ha detto Poggiani, riferisce Scorza nel post – è che si è scritto e dato ad intendere che io abbia partecipato alla selezione, dichiarando il falso”.

SPECIFICAZIONI E DESIDERI

Dopo la chiacchierata chiarificatrice con Poggiani, Scorza ha potuto però specificare che il titolo di studio conseguito presso la University of North London è un Bachelor of Science – Honours Degree in “communications and cultural studies” e si ottiene, in Gran Bretagna, dopo quattro anni di studio dopo i quali è possibile accedere ai corsi di post laurea.
Chiarita così durata e provenienza del corso di laurea, Poggiani potrà finalmente “contribuire con tutte le sue forze al futuro in digitale del Paese”, come da desiderio espresso a Scorza durante la conversazione di ieri.
Visto della Corte dei Conti permettendo.

Leggi il Curriculum Vitae Formato Europeo Alessandra Poggiani pubblicato da Venis spa

Leggi qui la biografia di Alessandra Poggiani

Condividi tramite