Il progetto editoriale Formiche ha raggiunto la soglia fatidica dei (primi) dieci anni ed ha scelto di celebrare l’avvenimento con i suoi collaboratori ed amici in uno dei luoghi più suggestivi di Roma, Casina Valadier. Da testata poco attenta allo sport, la data scelta è stata la stessa (il 10 dicembre) di una partita molto sentita nella Capitale: Roma-Manchester. A dispetto della concomitanza di questo evento e di tante altre iniziative, la partecipazione alla nostra festa è stata calorosa e superiore alle aspettative.

GUARDA TUTTE LE FOTO DI UMBERTO PIZZI

Ad accogliere gli ospiti c’erano il fondatore Paolo Messa (per tutta la serata inchiodato all’ingresso per i saluti) ed i direttori della rivista e del sito, Flavia Giacobbe e Michele Arnese. Con loro, tutto lo staff: Chiara, Rossana, Valeria, Simona, Giordana, Laura, Mariastella e gli unici due maschietti del gruppo, Michele e Marco. Presenti anche le “ex” Formiche ed ora apprezzate professioniste dell’informazione e comunicazione. L’ex direttrice Anna Mazzone, Ylenia Berardi, Francesca Capannolo, Ilaria Donatio, Valeria Brigida, Elvira Savino, Elisa Maiucci e, l’ultima in ordine di tempo a lasciare il nido di Formiche, Fabrizia Argano.

Davvero numerosi gli ospiti che hanno voluto brindare con noi per questi anni difficili ed intensi, anche se non avari di soddisfazioni. Impossibile citare tutti anche se a ciascuno dei presenti va la nostra gratitudine più profonda. Agli amanti del gossip – e a quanti invocano la trasparenza come giustificazione alla propria curiosità – farà piacere leggere qualche nome. Da quelli dei “presidenti” quali Gianni De Gennaro, Giovanni Castellaneta, Innocenzo Cipolletta, Paolo Savona, Giuseppe Zollino, Brunetto Tini, Marco Staderini e Rodolfo De Laurentiis a quelli degli “eletti” (in Parlamento) fra i quali Pier Ferdinando Casini, Nicola Latorre, Marta Grande, Paolo Naccarato, Cristina Bargero, Luigi Compagna, Gea Schirò, Franco Carraro.

La partecipazione maggiore è stata probabilmente quella dei giovani professionisti manager delle imprese private. Donne e uomini che già oggi incarnano quella idea di rinnovamento nella classe dirigente che, al di là degli slogan, risulta essere determinante per il futuro del Paese. Qualificata è stata anche la presenza del mondo diplomatico e di quello americano in particolare. Così anche la presenza dei giornalisti e delle altre fondazioni impegnate negli affari internazionali e nella cultura politica.

Insomma, per una sera Formiche è stata sinonimo di Festa. Sobria ma effervescente.

I ringraziamenti possono sembrare ridondanti ma sono sinceramente sentiti. E sono rivolti a tutti coloro i quali hanno collaborato in questi anni al nostro progetto (autori, fornitori, clienti, partner, lettori e sostenitori). Un grazie in più vogliamo rivolgerlo a chi ha voluto aiutarci proprio in questo evento: AbbVie e Coca-Cola. Con loro anche la Join Business Management Consulting e la stessa Casina Valadier.

Grazie, grazie, grazie e…. keep in touch (speriamo di avere presto altre ragioni per festeggiare)!

Condividi tramite