Numeri e tendenze su un campione di italiani sondato dalla società demoscopica

Paura. E’ questo il sentimento prevalente degli italiani sulla diffusione della religione islamica.

SPECIALE FORMICHE.NET SULLA STRAGE TERRORISTICARICOSTRUZIONI, COMMENTI, INTERVISTE, VIGNETTE E ANALISI

Un sondaggio datato 9 gennaio, ma condotto lo scorso dicembre, dalla società demoscopica Swg su un campione della popolazione è indicativo.

A crescere è innanzitutto la paura verso l’Islam, seguita da atteggiamento di maggiore chiusura nei confronti degli immigrati musulmani nel nostro Paese.

LA PAURA VERSO L’ISLAM

“La religione islamica costituisce un pericolo per tutti”. Su questa affermazione, sottoposta da Swg al campione, questa affermazione si sono mostrati d’accordo il 59% degli italiani intervistati. Nel 2013 si attestava al 50% e nel 2003 aveva un valore ancora più basso (36%).

L’APERTURA VERSO IL MONDO ARABO

“I musulmani in Italia dovrebbero avere la possibilità, all’interno delle scuole, di osservare e praticare la loro religione”. Interrogato dalla società demoscopica, solo il 36% del campione si è detto d’accordo con questa affermazione.

Negli ultimi 10 anni questo valore è crollato del 20%. Nel 2004 era infatti il 56% degli intervistati a dichiararsi aperto alla professione della religione da parte dei musulmani nelle scuole.

La quota di italiani che ritiene eccessive le concessioni fatte agli immigrati musulmani è ad oggi del 70%.

Condividi tramite