Il futuro dell’innovazione passa da Rieti

Il futuro dell’innovazione passa da Rieti
I progetti e i team del polo di Rieti lavorano sulle tecnologie più avanzate come blockchain, piattaforme digitali e applicazioni mobile per migliorare l’esperienza degli utenti nell’uso dei servizi o nell’acquisto dei prodotti; l’Intelligenza artificiale per automatizzare e ottimizzare i processi aziendali; il cloud per modernizzare le soluzioni infrastrutturali dei nostri clienti. L’obiettivo è poter affiancare le aziende per essere competitive non solo sul mercato italiano, ma anche in quello internazionale. L'intervento di Rolando Neiger, general manager global business services di Ibm Italia

Il nuovo Innovation center di Rieti ha lo scopo di promuovere la trasformazione digitale e lo sviluppo di progetti innovativi per aziende grandi e piccole, con una focalizzazione su alcuni specifici settori d’industria. Questo polo, nato nel 2019 e cofinanziato dal ministero dello Sviluppo economico e dalla Regione Lazio, è frutto di un progetto di Sistemi Informativi, società del Gruppo Ibm.

L’obiettivo è duplice: da un lato la creazione di un’unità operativa altamente focalizzata sulla ricerca e lo sviluppo di soluzioni tecnologiche all’avanguardia, resa possibile dalla stretta collaborazione con la Sabina Universitas e, più in generale, con le università regionali nelle vicinanze; dall’altro la cooperazione in un contesto economico e sociale complesso, ma dalle grandi opportunità, per contribuire alla spinta per la ricostruzione e il rilancio occupazionale del territorio reatino, colpito dal terremoto nel 2016.

Con un investimento totale di circa 18 milioni di euro, l’iniziativa si colloca come uno dei 16 centri di innovazione aperti da Ibm in tutta Europa. La nascita dell’Innovation center di Rieti, infatti, non vuole essere un intervento isolato, ma un progetto ampio per favorire la formazione di nuove professionalità e competenze su tecnologie emergenti e innovative sulle quali investono i principali settori di mercato.

I progetti e i team del polo di Rieti lavorano sulle tecnologie più avanzate come blockchain, piattaforme digitali e applicazioni mobile per migliorare l’esperienza degli utenti nell’uso dei servizi o nell’acquisto dei prodotti; l’Intelligenza artificiale per automatizzare e ottimizzare i processi aziendali; il cloud per modernizzare le soluzioni infrastrutturali dei nostri clienti. L’obiettivo è poter affiancare le aziende per essere competitive non solo sul mercato italiano, ma anche in quello internazionale.

Il ruolo di Ibm Services, la divisione dedicata alla trasformazione strategica e digitale delle aziende, insieme all’esperienza di Sistemi Informativi, è stato essenziale per la nascita di questa iniziativa. Diversi progetti basati sulle tecnologie più avanzate e già in fase di sviluppo sono la testimonianza delle grandi potenzialità di crescita di questo territorio.

In questi mesi la squadra è cresciuta rapidamente sia come dimensioni sia come competenze e alla fine dello scorso anno il centro ha festeggiato i primi 100 professionisti e giovani talenti; il primo traguardo di una struttura locale con respiro e visibilità internazionale, un ambiente dinamico dove i requisiti personali si combinano con i valori di Ibm.

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Per la Pubblica amministrazione, il polo si sta concentrando sull’automazione dei processi, sulla digitalizzazione e dematerializzazione dei servizi e sull’accessibilità agli stessi tramite i nuovi canali digitali che offrono una user experience semplice e immediata. Questo si aggiunge a soluzioni Pa mirate alla riduzione dei costi operativi e alla rimozione sistematica dell’obsolescenza tecnologica.

BANCHE

Negli sviluppi del settore bancario, c’è una focalizzazione su soluzioni di big data analytics a supporto di tematiche specialistiche come la vigilanza e la gestione del credito, anticipando l’evoluzione dei modelli di controllo di tipo internazionale.

ASSICURAZIONI

Nell’ambito assicurativo, l’utilizzo di strumenti cognitivi e dell’Intelligenza artificiale insieme a tecnologie innovative come l’Internet of things diventa la chiave per realizzare nuove piattaforme digitali in grado di collezionare e analizzare diversi dati al fine di migliorare la valutazione e la prevenzione dei rischi, nonché la customer experience dell’assicurato nella gestione complessiva del sinistro. È questa un’area in cui verranno sviluppate competenze e soluzioni, anche grazie alla collaborazione tra Ibm e G-Evolution, società controllata da Groupama.

VIAGGI E TRASPORTI

Per il settore del Travel&Transportation si prevede lo sviluppo di progetti innovativi, che spaziano dalla digitalizzazione tramite soluzioni di e-ticket alla pianificazione integrata del viaggio tramite l’app sul proprio smartphone. L’app diventa, quindi, un unico punto di accesso ai servizi, dove è possibile calcolare il migliore itinerario di viaggio, combinando una pluralità di operatori e mezzi di trasporto con le preferenze del viaggiatore, e dove poter essere sempre aggiornati sullo stato del servizio e della circolazione.

 

 

ultima modifica: 2020-01-16T13:29:52+00:00 da Redazione

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: