Skip to main content

Avatar About Francesco D'Onofrio

Emerito di Diritto pubblico dell’Università di Roma La Sapienza. Componente della Commissione di esperti per le riforme istituzionali. Master della Università di Harvard conseguita sotto la guida di Henry Kissinger. Cavaliere di Gran Croce.

Le quattro tappe della centralità renziana

Non si è fatto in tempo a riflettere sul significato della scelta di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica nel contesto del cosiddetto “Patto del Nazareno”, per essere quasi costretti oggi a ragionare sui significati attuali delle trasmigrazioni individuali e di massa che stanno caratterizzando l’attuale fase politico-istituzionale italiana. Occorre a tal riguardo aver sempre presente il significato strategico che…

Un "pugno" tra Voltaire e Allah

Si è molto discusso - giustamente - del "famigerato" pugno di Papa Francesco riferito all'eventualità che qualcuno avesse insultato sua madre. Il fatto che la frase del Papa fosse proferita all'indomani della molto rilevante questione dell'assalto al settimanale satirico francese Charlie, ha reso la frase medesima significativa: non solo per il raccordo tra quanto detto da Papa Francesco e il…

Mafia Capitale, tra convivenza e connivenza

Sono ormai molti i giorni che sono stati dedicati ad apprendere, ragionare e discutere su quella che è stata definita “Mafia Capitale”. Una primissima considerazione: nessuna sorpresa. Una seconda considerazione: di cosa si tratta? Una terza considerazione: cosa fare prendendo spunto da questa aggrovigliatissima ed apparentemente singolare vicenda? Occorre pertanto cercare di dare tre risposte. Non vi è stata –…

La Lega da Bossi a Salvini: secessione continua

È del tutto comprensibile che all’indomani delle ultime elezioni regionali emiliane si stia parlando tanto di Matteo Salvini. Sono state svolte valutazioni complessivamente condivisibili, anche se si tende troppo ad accentuare la differenza tra il Bossi della “Padania libera” e il Salvini del “basta euro” e “basta immigrati”. Vi è infatti al contrario e ad un tempo sia una sostanziale…

Il Quirinale nel modello renziano

Si fa un gran parlare delle caratteristiche sessuali, somatiche e politiche del nuovo Capo dello Stato: uomo o donna? (non è ancora infatti tempo di gay e transgender); bello o brutto? (siamo infatti in tempi di talk show); di destra o di sinistra italiane? (non sembra che vi siano più i tempi di un centro capace di portare all’unanimità che…

Non è solo Matteo Renzi contro Susanna Camusso

Sono stati comprensibilmente numerosi i resoconti e i commenti delle due manifestazioni che hanno fortemente caratterizzato l’ultimo weekend: la Leopolda a Firenze e Piazza San Giovanni a Roma. Si è trattato infatti di un insieme di avvenimenti destinati a produrre durature conseguenze anche politiche, e probabilmente non soltanto in Italia. La prima domanda di fondo che ci si è posti…

Ecco le 3 sfide degli anti Renzi

Si stanno moltiplicando iniziative ed avvenimenti a vario titoli definibili come potenzialmente politici. Essi sembrano avere in comune una sola prospettiva politica: una alternativa a Renzi. È di tutta evidenza che non basta in alcun modo assumere l’antirenzismo quale dimensione di per sé stessa sufficiente per costruire una proposta politica capace ad un tempo di aver l’ambizione di costruire una…

Province e Città metropolitane, il groviglio delle elezioni indirette

Le recentissime elezioni indirette per alcune province e per alcune città metropolitane pongono in evidenza una sorta di groviglio fino ad ora quasi inestricabile tra il paradigma nazionale e comunale del bipolarismo, e i nodi locali che pongono in evidenza sia un potenziale paradigma civico, sia un sostanziale paradigma partitico. Non si tratta peraltro solo di una questione per così…

La Costituente Popolare tra rappresentanza e governo

Come era del tutto prevedibile, a Chianciano si sono ascoltati sia ripetuti appelli a far presto, sia quella sorta di rumore di fondo che tende a dire che occorre tempo. La sostanza del discorso rimane pertanto ancora una volta quella di sempre: il rapporto tra rappresentanza e governo. Il concetto e la storia della idea di rappresentanza tende infatti a…

Il governo Renzi è un monocolore Pd?

Nella conferenza dei cosiddetti mille giorni o – se si preferisce - del “passo dopo passo”, è apparso con tutta evidenza che siamo in presenza di un vero e proprio monocolore Renzi, e non di un monocolore Pd, come pur si era da più parti affermato e lamentato. Occorre pertanto avvalersi proprio di questa interpretazione anche per vicenda che ha…

×

Iscriviti alla newsletter