Draghi, Macron e il pantano tedesco. Parla Giulio Sapelli