G7, quel comunicato (anti-cinese) che chiude la pandemia