Retelit, tra internazionalizzazione e interessi nazionali. Il commento di Nones

Tempest e sesta generazione. I rischi del ritardo italiano spiegati da Nones (Iai)

Sul velivolo di sesta generazione l’Italia non ha ancora definito lo stanziamento iniziale. Eppure, arrivare più tardi significa dover accettare il lavoro già svolto dagli altri e non poter valorizzare le proprie capacità, con il rischio di perdere l’atteso ritorno di competenze e di sviluppo delle tecnologie abilitanti per l’industria italiana. L’analisi su AffarInternazionali di Michele Nones, vice presidente dello Iai

Sicurezza, innovazione e investimenti. L'Italia post-Covid secondo Nones (Iai)

Non bastano per la ripresa economica la digitalizzazione della società e la “green economy” proposte da Bruxelles. Serve una strategia di sviluppo e aerospazio, sicurezza e difesa rappresentano un settore dove l’Italia è un player globale. L’analisi di Affari Internazionali

L'alba (o il tramonto?) della Difesa europea. Il punto di Nones (Iai)

“Con le risorse approvate a Bruxelles, le aspettative di quanti ritengono fondamentale il rilancio dell’Europa della difesa sono state parzialmente deluse. Ma bisogna essere realisti: un rallentamento non è un’inversione di rotta e, quindi, dobbiamo vedere il bicchiere mezzo pieno”. Da AffarInternazionali, l’analisi di Michele Nones, vice presidente dello Iai