L’addio di Umberto Pizzi a Pasquale Squitieri in 26 foto d’archivio

E’ scomparso ieri a Roma – all’età di 78 anni – il grande regista napoletano Pasquale Squitieri. La notizia è stata diffusa dal fratello Nicola, dalla figlia Claudia e dalla seconda moglie Ottavia Fusco. Che all’Ansa ha rilasciato le seguenti parole: “Un anno fa ha avuto un terribile incidente stradale dal quale non si è mai ripreso le cui conseguenze nell’ultimo tempo lo avevano costretto addirittura a problemi di deambulazione. Si è spento per complicanze respiratorie dovute a un enfisema. E’ stato sempre un accanito fumatore. Ma il suo amore per il cinema quello è sempre rimasto immutato“.

Il debutto al cinema di Squitieri risale al 1969 quando diresse il film Io e Dio, prodotto da Vittorio De Sica. Con lo pseudonimo di William Redford firmò due pellicole di inizio anni settanta del genere spaghetti western: Django sfida Sartana e La vendetta è un piatto che si serve freddo.

Celebri in particolare i suoi lavori storico-politici tra cui I Guappi, Claretta e Li chiamarono….briganti!

Squitieri è stata a lungo legato all’attrice Claudia Cardinale – per 26 annni, dagli anni ’70 in poi – con la quale ha avuto anche una figlia. Tanti anche i loro film insieme: oltre alle pellicole già citate, si segnalano pure Il prefetto di ferro e Corleone.

Ecco l’addio di Umberto Pizzi a Pasquale Squitieri in 26 foto d’archivio.

(Umberto Pizzi/Riproduzione riservata)

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche