Skip to main content

Anita McBride e Monica Maggioni raccontano le First Ladies che hanno fatto la storia. Le foto di Pizzi

2 / 36
Anita McBride e Monica Maggioni
3 / 36
Anita McBride e Monica Maggioni
4 / 36
Anita McBride e Monica Maggioni
5 / 36
Anita McBride e Monica Maggioni
6 / 36
Anita McBride e Monica Maggioni
7 / 36
Anita McBride e Monica Maggioni
8 / 36
Anita McBride
12 / 36
Anita McBride
13 / 36
Anita McBride
14 / 36
Anita McBride e Monica Maggioni
15 / 36
Anita McBride e Monica Maggioni
22 / 36
Anita McBride
23 / 36
Anita McBride
24 / 36
Anita McBride
25 / 36
Anita McBride
29 / 36
Anita McBride e Monica Maggioni
30 / 36
Anita McBride e Monica Maggioni
31 / 36
Anita McBride
33 / 36
Monica Maggioni e Anita McBride
34 / 36
Monica Maggioni e Anita McBride
35 / 36
Monica Maggioni e Anita McBride
36 / 36
Monica Maggioni e Anita McBride

“La storia è fatta dalle persone, e dalle relazioni che esse intrecciano tra di loro”. Con queste parole Monica Maggioni, giornalista e direttrice editoriale dell’offerta informativa della Rai, apre il suo faccia a faccia con Anita McBride, già assistente del Presidente George W. Bush e capo di staff della First Lady Laura Bush. L’occasione di questo confronto, che ha avuto luogo lunedì 17 giugno al Centro Studi Americani, è la presentazione del libro scritto da McBride assieme a Nancy Kegan Smith e Diana B.Carlin su una figura principe(ssa) della storia degli Stati Uniti: quella della First Lady.

“U.S. First Ladies: Making History and Leaving Legacies” non è soltanto un resoconto dell’avvicendarsi delle varie donne che hanno accompagnato i loro mariti durante lo svolgimento del proprio mandato presidenziale; il manoscritto analizza i diversi ruoli giocati da ognuna di esse, così come le loro singole personalità. Offrendo così al pubblico una serie di spaccati degli Stati Uniti nei vari momenti della loro storia, così come del processo di trasformazione della società americana dalla nascita del Paese ad oggi.

Continua qui a leggere l’articolo di Lorenzo Piccioli

(Foto: Umberto Pizzi-riproduzione riservata)

×

Iscriviti alla newsletter