Da Maria Elena Boschi a Matteo Salvini. Tutte le facce del Meeting di Rimini 2020

Un palco molto ricco quello di venerdì al Meeting di Comunione e liberazione a Rimini. Dal leader della Lega, Matteo Salvini al vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, passando por il capogruppo di Italia Viva alla Camera, Maria Elena Boschi. Ma anche il ministro della Salute, Roberto Speranza e il deputato Maurizio Lupi. In collegamento live la leader di Fratelli D’Italia, Giorgia Meloni e anche il ministro degli Affari esteri, Luigi Di Maio.

Sul tema del dibattito, “Il Parlamento serve ancora?”, Di Maio ha rilanciato la partita referendaria, bandiera del Movimento 5 Stelle: “Il sì al taglio dei parlamentari è un’opportunità di cambiamento, è l’inizio di un percorso non la sua fine”.

Boschi, invece, ha messo in chiaro come la riduzione dei parlamentari non sia “risolutiva per dare risposte ai cittadini” sul tema delle riforme. “La democrazia decidente è stato il pallino delle nostre riforme che abbiamo voluto fare con il nostro governo – ha spiegato -, coniugando la rappresentanza alla possibilità di decidere. Il tema delle riforme non è esaurito, credo sia ancora attuale e non si esaurisce con la riduzione del numero dei parlamentari, la riforma non è risolutiva rispetto il funzionamento delle istituzioni. C’è ancora un lavoro da fare”.

Per Salvini, “in questi mesi il Parlamento lo avete usato come citofono, eventualmente alla fine, dopo che Conte e Casalino avevano comunicato al tg1 quello che ritenevano di comunicare. Senza che il Parlamento potesse dire né ma, ne beh…”.

Foto: Imagoeconomica – Flickr Meeting di Rimini
 

Condividi tramite