L’amore, il cinema, i figli. Il saluto di Pizzi a Lucia Bosé

Addio a Lucia Bosé, grande attrice morta all’età di 89 anni, compiuti lo scorso mese di gennaio. Bosè non era in buone condizioni di salute ed è morta a causa del coronavirus in un ospedale di Madrid dove era ricoverata.

A dare l’annuncio è stato il figlio Miguel Bosé su Twitter: “Cari amici vi comunico che mia madre è appena venuta a mancare”, ha scritto. Lucia Bosé da anni viveva nella città di Segovia, mentre le sue figlie Paola e Lucia si trovano a Valencia. Il primogenito, Miguel, vive in Messico con due dei suoi quattro figli.

Bosé, all’anagrafe Lucia Borloni, era una commessa milanese della famosa Pasticceria Galli quando fu notata dal regista Luchino Visconti. Le porte del cinema si aprirono dopo il 1947 grazie alla vittoria del concorso Miss Italia a Stresa. Da lì partì la sua carriera di attrice, recitando in film diretti da registi del calibro di Luis Buñuel, Jean Coctaeu e Federico Fellini.

Nel 1955 sposò il torero Luis Miguel Dominguín da cui ebbe i suoi tre figli. Il matrimonio si concluse nel 1967 con la separazione a causa delle continue infedeltà del marito. Ha avuto modo di frequentare personalità di rilievo come Pablo Picasso, Luchino Visconti, padrino di battesimo di Miguel, e il grande scrittore Ernest Hemingway.

(Testo Askanews – Foto di Umberto Pizzi – riproduzione riservata)

ultima modifica: 2020-03-23T18:18:32+00:00 da Gianluca Zapponini